Maledetta inflazione: a Benevento la seconda più alta d’Italia

Nell’ultimo anno sono state le province italiane più colpite dal caro vita. Stiamo parlando di Siena, Brindisi e Venezia che hanno registrato un aumento dell’inflazione dell’1,9 per cento. Seguono Benevento con il +1,8 per cento, Napoli con il +1,7 per cento, Rimini, Parma e Trieste con il +1,6 per cento.

Sono quasi tutte realtà territoriali con una grande vocazione turistica che hanno subito importanti incrementi di spesa delle attività riconducibili ai servizi ricettivi, di ristorazione e alla persona. Un deciso incremento di costo ha interessato anche i trasporti, gli affitti di case/negozi e il carrello della spesa. A dirlo è l’Ufficio studi della Cgia di Mestre.

Il capoluogo sannita entra così di diritto nella top ten delle città più care d’Italia in termini di aumento del costo della vita: all’ottava posizione con una spesa pari a +385 euro, stando alla classifica stilata dall’Unione Nazionale Consumatori.

La seconda inflazione d’Italia vale per Benevento anche il primato del Mezzogiorno, seguita a ruota da Napoli (+375 euro) che chiude la top ten. Crescita contenuta ad Avellino (+0,7%), in controtendenza invece Caserta (-0,5%). Non disponibili i dati di Salerno.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.