Mastella: “Fondi cultura? Sproporzionati”. E ai commercianti: “Abbiate cura dell’Arco”

Maggiore cura di via Traiano e dello slargo che presto sarà oggetto di lavori di riqualificazione nell’ambito dei Pics: è ciò che ha chiesto alle attività della zona il sindaco Clemente Mastella nel far visita, durante il pomeriggio, ai giardini adiacenti al monumento adottati dai coniugi Balestrieri, con le aiuole rimesse a nuovo e curate dalla ditta Città Verde. Apprezza la collaborazione “green” tra istituzioni e imprenditori l’inquilino di Palazzo Mosti, considerando soprattutto i commercianti “coloro che dovrebbero avere maggiore interesse all’attenzione per la città e per chi vi arriva, soprattutto in un’area come questa dal patrimonio storicamente importante e da conservare”.

Proprio questa mattina in Consiglio comunale l’approvazione del regolamento per l’utilizzo e la gestione di aree verdi comunali mediante affidamento a soggetti esterni. Una seduta dallo spirito natalizio, che conferma gli sforzi collaborativi tra maggioranza e opposizione espressi soprattutto in sede di commissioni: approvati all’unanimità tutti i punti all’ordine del giorno, tra cui anche l’integrazione del regolamento di Polizia Urbana, il regolamento per l’inserimento di minori in strutture residenziali e il regolamento per la costituzione e il funzionamento dell’Organismo di rappresentanza intergenerazionale. Spazio anche al caso tetracloroetilene e ai conti del Comune nell’intervento iniziale del consigliere Perifano: se ne riparlerà a ridosso del Natale, attesi i risultati del report condotto da Unisannio.

L’assessore all’Ambiente, Alessandro Rosa, ha rimarcato come con il nuovo regolamento per gli spazi verdi si favorisca la partecipazione attiva dei cittadini e “nel quale abbiamo disciplinato non solo le modalità di adozione ma anche di sponsorizzazione di partner esterni. Con Renato Giordano – inoltre – stiamo immaginando un concorso in cui saranno premiate le aiuole più belle di Benevento a Città Spettacolo”. Un esempio che pone in evidenza “non solo la volontà di ricevere ma anche di dare. Questo è solo l’inizio: dopo i fiori ripristineremo anche gli impianti d’irrigazione e d’illuminazione” ha assicurato Andrea Balestrieri.

Verde cittadino e dunque questione pini: da ieri mattina avviata la terza fase dei trattamenti anti-cocciniglia agli alberi di viale Atlantici, con annesse chiusure ad intermittenza che stanno causando inevitabili difficoltà alla circolazione stradale: “Chiediamo scusa ai cittadini ma lavoriamo per il bene comune, per cui ci capiranno. A breve il viale sarà ultimato e si procederà poi con via Pacevecchia e fratelli Rosselli che, essendo a doppio senso di marcia non richiederanno la chiusura completa: “Procediamo con la rimonda del secco di tutte le piante, contribuendo a migliorare il loro status, e poi con la piantumazione delle essenze sostitutive: l’importante ora è portare a termine il risultato”.

Spazio anche per una coda polemica, quella relativa ai fondi cultura destinati dalla Regione a via Annunziata. Mastella nuovamente non le manda a dire al governatore, lamentando disparità di trattamento sottolineata anche nel corso della riunione di dello stato maggiore di Ndc: “I fondi? Sono sempre gli stessi, anzi Avellino ha anche 50mila euro in meno rispetto a noi. E’ un dato sproporzionato: su 30milioni noi ne abbiamo 450mila, così anche Caserta e Avellino. Tutto il resto va a Salerno in modo particolare, e a Napoli. Non capiamo in base a quale algoritmo a loro vanno 2 milioni e a noi nulla”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.