“E’ assolutamente vergognoso che Vincenzo De Luca parli di riapertura dell’ospedale di Cerreto Sannita. Una riapertura che, “casualmente”, dopo anni di chiusura e di inattività, si avrebbe proprio nel mese di ottobre, appena dopo le elezioni”: a dirlo in una nota è Domenico Matera, candidato al Consiglio regionale della Campania per Fratelli d’Italia.

“Tutto questo – afferma – è un insulto, l’ennesimo, alla dignità ed alla intelligenza dei sanniti. Tutto questo è sfacciataggine, è illudere il territorio con l’aggravante della recidiva perché questo genere di promesse non è affatto nuovo. Addirittura De Luca, al culmine della giostra delle bugie, ha anche collegato alla millantata riapertura dell’ospedale di Cerreto l’assunzione di trenta infermieri e di trenta operatori socio-sanitari. Stiamo assistendo alla più squallida e becera forma di propaganda, qualcosa che rimanda al caro “Cettolaqualunque”. Ed il problema è che tutto ciò viene posto in essere da colui il quale è la massima Istituzione regionale”.

“Lui – aggiunge Matera – che ha distrutto la Sanità campana, prima di lanciarsi nell’ennesima falsa promessa, pensi a riattivare pienamente il Pronto soccorso di Sant’Agata de’ Goti, restituisca il diritto alla salute ai cittadini. Ma, ormai, è fuori tempo massimo. Faremo noi quello che, a chiacchiere, lui aveva promesso di fare già cinque anni fa. Noi agiremo con serietà, senza show. Ascolteremo i territori e capiremo dove e cosa si possa fare. E lo faremo con le consuete moderazione e, soprattutto, onestà”.