Matrimoni e unioni civili, 7 location beneventane per pronunciare il fatidico sì

Da oggi a Benevento si potrà pronunciare il fatidico sì all’ombra dell’Arco di Traiano, nella rinata location di Villa dei Papi o nella Cassa Armonica della Villa Comunale: sette siti storici e culturali della città saranno lo scenario perfetto per matrimoni e unioni civili al costo di 250 euro.

Il progetto è stato presentato questa mattina a Palazzo Paolo V dall’assessore ai Servizi Demografici Carmen Coppola, l’assessore al Commercio e agli Eventi Alfredo Martignetti e il dirigente del Settore Servizi Demografici Gennaro Santamaria. I nubendi oltre alla Casa Comunale potranno dunque scegliere una delle seguenti location: giardini e slarghi dell’Arco di Traiano, Villa dei Papi, Villa Comunale, giardini di Palazzo De Simone, Arco del Sacramento, giardini Piccinato e Palazzo Paolo V (Sala dell’Antico Teatro, Sala dei Graffiti, Sala Rossa, Sala degli Affreschi). In caso di tempo avverso la celebrazione verrà garantita al chiuso al primo piano di Palazzo Paolo V.

Il progetto è frutto del Regolamento approvato nel 2016 e rivisitato successivamente dall’attuale amministrazione: “Il Comune concede la possibilità di poter celebrare matrimoni e unioni civili in luoghi suggestivi e storici della città. Penso sia anche una buona opportunità per imprenditori e commercianti, diamo loro ulteriori possibilità in un periodo così difficile” ha commentato l’assessora Coppola.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.