1

Maxi-incendio ad Airola, si lotta contro le fiamme. Domani scuole chiuse

Tratto dal video di Domenico Meccariello (Facebook)

Uno spaventoso incendio divampato poco dopo le 16 all’interno di una fabbrica di componenti plastiche per auto, la Sapa, situata nell’area industriale di Airola in via Sorlati sta tenendo in apprensione l’intero paese e i centri vicini. Una nube tossica nera ha invaso il cielo del centro caudino e di tutta la valle e che è ben visibile anche a distanza: testimonianze dal casertano e dal nolano, finanche a Napoli causa venti forti alzatisi proprio nel pomeriggio e che hanno trasportato il fumo e l’odore acre verso la costa.

Sul posto il neo-sindaco Cenzino Falzarano con il predecessore Michele Napoletano. Su Facebook l’appello del Comune dopo il propagarsi del rogo: “Chiudete le finestre. Abbandonate le case se investite dalla traiettoria del fumo”. Poi l’annuncio intorno alle 18.45: “Nella giornata di domani, Giovedì 14 Ottobre 2021, tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale di Airola resteranno chiuse. Seguirà ordinanza del sindaco Vincenzo Falzarano”. Intorno alle 20.20 anche la comunicazione dell’annullamento del mercato settimanale previsto domani. Si valuta la necessità, nel caso in cui le fiamme dovessero espandersi ulteriormente, di evacuare il vicinato. L’invito è quello di uscire solo in caso di necessità. Tanti gli appelli dei sindaci dei centri limitrofi a tenere chiuse le finestre.

Sul posto Vigili del Fuoco di Benevento e dal distaccamento di Bonea nonché caschi rossi dai vari centri regionali a dar manforte in quella che si prospetta una dura e lunga battaglia. Un paio di essi avrebbero accusato un malore da intossicamento e sarebbero stati trasportati al “San Pio”. Non si hanno notizie di feriti all’interno del capannone. A bruciare l’area logistica dell’azienda ex Tersival che opera ad Arpaia. Ancora ignote le cause che hanno provocato il vasto incendio.

Sui social e sui gruppi si rincorrono foto e video di ciò che sta accadendo da questo pomeriggio. A postare diverse terrificanti immagini l’ex consigliere M5s Bartolomeo Laudando. Si sentivano esplosioni provenire a distanza nella zona del capannone, con materiali di plastica che alimentano ulteriormente il già vasto incendio. Tanto lo spavento tra i cittadini, diverse le prospettive che riprendono e fotografano quello che è un vero e proprio inferno, un disastro ambientale mai verificatosi prima in Valle Caudina.

L’Arpac, intanto, tramite una nota ha informato come “tecnici del Dipartimento di Benevento sono al lavoro per svolgere indagini ambientali a seguito dell’incendio che si è sviluppato nelle ore immediatamente precedenti nella zona industriale di Airola. Il personale dell’Agenzia ha effettuato una attenta ricognizione dello stato dei luoghi, nel corso della quale ha individuato la tipologia di materiale assoggettato all’incendio, le modalità costruttive dell’edificio coinvolto, nonché il contesto antropico e ambientale in cui è ubicato il sito colpito dalle fiamme. Di conseguenza, sono state impartite ai soggetti competenti le prescrizioni tecnico operative finalizzate a minimizzare gli impatti ambientali derivanti dalle attività di spegnimento”.

“Sono vicino alla comunità di Airola per il drammatico incendio divampato in un’azienda locale. E un grazie ai vigili del fuoco e a tutti coloro che sono impegnati per contrastare il propagarsi della nube tossica. Ho immediatamente telefonato al sindaco Vincenzo Falzarano per esprimere la mia vicinanza e confermare che la Regione Campania è pronta a fare la sua parte per la comunità di Airola che guarda con preoccupazione all’accaduto. Altresì ritengo la presenza in città domani del capo della Protezione Civile Nazionale, Fabrizio Curcio, meritevole di una richiesta di interessamento come pure di intervento, qualora se ne profilasse la necessità”. Così Erasmo Mortaruolo, Consigliere regionale della Campania.

“Seguo con apprensione quanto sta avvenendo ed esprimo la mia solidarietà alla comunità di Airola e dell’intera area della valle Caudina per il grave incendio divampato in un capannone dell’area industriale”: così su Facebook il sindaco in carica Clemente Mastella. “Ringrazio i vigili del fuoco intervenuti tempestivamente sul luogo per domare le fiamme. Occorre tutelare la salute dei cittadini, ai quali sono, in questo momento difficile, particolarmente vicino”. Solidarietà anche dallo sfidante Luigi Diego Perifano: “Da Airola arrivano immagini spaventose. Vicinanza e solidarietà alla comunità, ai lavoratori e alla Valle Caudina. Grazie ai Vigili del Fuoco, alla Protezione Civile e a tutti coloro che sono impegnati per contenere i danni”.

https://www.facebook.com/domenico.meccariello.1/videos/309169137685051
https://www.facebook.com/domenico.meccariello.1/videos/163482769238480
https://www.facebook.com/domenico.meccariello.1/videos/604488790738789
https://www.facebook.com/domenico.meccariello.1/videos/297324528894823
https://www.facebook.com/bartolomeo.laudando/posts/4430209753730277
https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=4992887807391529&id=2080659111947761
https://www.facebook.com/lucaabeteofficialpage/videos/1086697921867453