Minacce a Mastella: solidarietà da assessori e maggioranza

Dopo le minacce ricevute via social dal sindaco Mastella e sua moglie Sandra Lonardo da parte di un profilo riconducibile a sigle anarchiche, in molti stanno manifestando la propria solidarietà al primo cittadino; tra cui gli assessori e i gruppi di maggioranza di Palazzo Mosti. Di seguito la nota diramata agli organi di stampa.

“Esprimiamo incondizionata vicinanza umana e solidarietà al sindaco di Benevento Clemente Mastella. Le intimidazioni subite dal primo cittadino, la cui natura eversiva sarà eventualmente accertata dalle forze dell’ordine, sono una forma di violenza verbale odiosa e velenosa”, lo affermano in una nota gli assessori e i consiglieri dei gruppi di maggioranza dell’Amministrazione comunale della Città di Benevento. 

“Le minacce – prosegue la nota – di cui è stato destinatario il nostro Sindaco segnalano, insieme ad altre di natura simile indirizzate ad altri personaggi politici italiani, un clima di odio preoccupante in tutto il Paese. Pertanto tutti noi, impegnati anche nelle istituzioni locali, dobbiamo respingere  il pericolo che la tossina della violenza sia nuovamente istillata nel dibattito politico”.

“L’accorato invito, che auspichiamo possa essere condiviso da tutti, è quello di abbassare i toni della dialettica politica, anche e soprattutto sui social network che troppo spesso si trasformano in uno sfogatoio di rabbia e in un canale di propagazione del linguaggio d’odio, da cui tutti dobbiamo prendere le distanze in maniera inequivocabile”, concludono gli assessori della Giunta Mastella e i consiglieri di maggioranza. 

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.