Il Team Campania guidato dal Direttore Regionale, Antonio Gambacorta, aderisce alla campagna nazionale di Special Olympics Italia “Rifiuto il pregiudizio” e presenta due importanti iniziative in provincia di Benevento, a Montesarchio, il 26 ed il 30 novembre prossimo grazie al lavoro ed alla passione del vice direttore Campania, Salvatore Taurino.

Special Olympics è un programma internazionale di allenamenti e competizioni atletiche per persone con e senza disabilità intellettive riconosciuto dal Comitato Olimpico internazionale. I suoi programmi sono adottati in più di 174 Paesi. Nel mondo ci sono 5,169,489 Atleti e 1,114,697 volontari che ogni anno collaborano alla riuscita di 103,540 grandi eventi.
Attraverso lo sport, le persone con disabilità intellettiva hanno l’opportunità di scoprire nuovi punti di forza, le proprie capacità, e possono mettersi alla prova con successo trovando gioia, fiducia e soddisfazione, sul campo di gioco e nella vita. È questa la mission etica dell’organizzazione. Con questo spirito, martedì 26 novembre a partire dalle 09.00 gli atleti speciali degli Istituti Moro e Fermi di Montesarchio scenderanno in campo per una partita nell’ambito della campagna “European Basket Week”. L’evento si terrà proprio presso l’istituto “Fermi” del centro caudino.

Ringrazio Patrizia Fantasia e Giulio De Cunto – ha dichiarato Salvatore Taurino – dirigenti scolastici degli Istituti caudini, per la disponibilità e la sensibilità con le quali hanno aperto le porte a una iniziativa con una forte valenza sociale e culturale che va oltre il momento sportivo per vincere insieme stereotipi e pregiudizi. La Special Olympics European Basketball Week, è la settimana dedicata interamente alla pallacanestro, si svolge dal 23 novembre al 1 dicembre 2019 con lo scopo di incoraggiare ed ampliare le opportunità per i giovani con disabilità intellettive attraverso uno degli sport di squadra più amati al mondo. Sostenuta da FIBA Europa e Euroleague Basketball, la Special Olympics European Basketball Week è giunta alla XVI edizione coinvolgendo 19.000 partecipanti in 35 paesi. La partecipazione a queste manifestazioni lancia un chiaro segnale di rifiuto degli stereotipi e dei pregiudizi che ancora sussistono nei confronti delle persone con disabilità intellettiva.

Comunicato stampa