Movimento 5 Stelle, Nicola Sguera e il primo bilancio da Consigliere Comunale

c__data_users_defapps_appdata_internetexplorer_temp_saved-images_nicola-sgueraAlle elezioni amministrative di giugno raccolse 802 preferenze e il suo exploit lasciò di stucco molti addetti ai lavori. Parliamo di Nicola Sguera, Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle, alla prima esperienza politico-istituzionale, a cui abbiamo chiesto di raccontarci qualcosa su questi primi mesi di attività consiliare.

Come sta dopo cinque mesi di attività consiliare? Sono stanco. Stanco perché è difficile trovare un equilibrio tra la dimensione familiare, quella lavorativa e quella politica. E poi amo spendermi tutto, per cui non riesco a trovare una moderazione nelle attività che faccio e quella politica mi sta assorbendo completamente. Un’esperienza totalizzante, un impegno gravoso non solo a livello istituzionale ma anche l’attività costante all’interno del Meetup del Movimento. Non c’è riposo ma è stanchezza carica di entusiasmo.

Rispetto alla campagna elettorale a che punto è il Movimento a Benevento? Sono aumentati o diminuiti gli attivisti? Io ho notato la delusione di alcuni che quindi si sono un po’ raffreddati ma anche l’avvicinarsi di tante persone nuove. Direi che siamo in una fase di ristrutturazione del Meetup a Benevento che io vedo in maniera positiva e che richiederà un po’ di tempo per una buona amalgama.

La questione migranti è diventata primaria anche in città. In che modo si pone il Movimento di fronte a tale fenomeno? Abbiamo deciso di istituire un gruppo di lavoro su questo tema specifico. Sarà gestito dall’attivista Anna Maria Mollica, che ha notevoli competenze sull’argomento, e io sono ben felice di questa cosa. Lavoreremo per conoscere la questione ricordando che al momento c’è solo un lavoro di approfondimento presentato dall’Associazione Oltre Confine. C’è poca conoscenza ma il fatto che sia stato creato un gruppo di lavoro su questo tema è un buon segnale.

Siete stati attaccati da più parti sulla questione della nomina PIÙ Europa. Che giudizio dà sull’argomento? Si tratta di conti in sospeso personali. Le nomine sono un pretesto per dire che i 5 Stelle sono come tutti gli altri ma i veri motivi sono personali. Con riferimento alla polemica di Altrabenevento direi che sono vecchie ruggini dovute all’indomani della rottura che ci fu dopo l’esperienza di O.R.A. a cui Vittorio Giangregorio e Gabriele Corona parteciparono insieme e credo che quelle ruggini abbiano portato a queste accuse pretestuose che noi rigettiamo.

by Fabio Marcarelli

Lascia una risposta