Terzo caso di positività al coronavirus tra gli agenti della Polizia Municipale di Benevento: il contagio è stato scoperto in seguito al ciclo di tamponi effettuato dopo l’accertamento del secondo caso d’infezione registrato lo scorso 13 ottobre. Si tratterebbe di un agente in servizio presso gli uffici di via Santa Colomba e per tale motivo la struttura è stata nuovamente chiusa al pubblico, al fine di consentire la sanificazione degli edifici, e facendo scattare le misure di sicurezza sul personale a contatto col positivo.

AL “SAN PIO” MORTO PAZIENTE DI TORRECUSO: L’OTTAVO DELLA SECONDA ONDATA

Sulla vicenda si è espressa anche la Confsal Funzioni Locali, che chiede “più attenzione sulla prevenzione e sicurezza da applicare nei luoghi di lavoro, soprattutto, per i dipendenti pubblici in contatto diretto con il pubblico e al Front office, in questo caso particolare, il servizio delicato che svolgono gli Operatori della Polizia Municipale del Comune di Benevento, che dovrebbero essere sottoposti al test tampone e sierologico, una volta a settimana, dalla competente ASL territoriale”.

DIPENDENTE COMUNALE DI SAN GIORGIO LA MOLARA POSITIVO

“Non basta – si legge inoltre nella nota – sanificare gli Uffici del Comando della Polizia Municipale, ma secondo le norme sulla sicurezza e prevenzione nei luoghi di lavoro (Decreto Legislativo n.81/2008 e s.m.i) e i protocolli nazionali sottoscritti tra Governo e Sindacati sulla sicurezza e le Ordinanze regionali e locali, si dovrebbe prevedere su questi casi di contagio da COVID 19, mettere ad horas in sicurezza e in quarantena tutto il personale in servizio con la sanificazione degli edifici pubblici, a tutela della salute degli stessi lavoratori e dei cittadini”.