Nations League, delusione Ionita: perde e va ai playout. L’Olanda rimonta Glik

Foto Getty Images

Si chiude con due bocconi amari la Nations League di Kamil Glik e Artur Ionita: il polacco viene rimontato dall’Olanda in casa nel giro di 7 minuti, mentre il moldavo perde in Kosovo e ora deve giocarsi la permanenza in Lega C ai playout contro il Kazakistan.

Decisamente digeribile la sconfitta per il centrale difensivo giallorosso, anche se la Polonia passa in vantaggio subito, al 6′, e tra il 77′ e l’84’ si fa perforare prima da Depay (rigore) e poi da Wijnaldum di testa sugli sviluppi di un corner. Orange sempre pericolosi e che grazie al successo chiudono al secondo posto alle spalle della regina Italia. Glik resta in Lega A: retrocede la Bosnia. Decisamente male invece per l’ex centrocampista del Cagliari, in campo 60 minuti prima di essere sostituito con Caimacov. Il Kosovo di Ujkani (Torino), Rrahmani (Napoli, out al 20′ per infortunio) e bomber Muriqi (Lazio) si conquista la permanenza nella terza lega grazie alla rete di Lirim Kastrati, 21enne terzino scuola Roma, attualmente all’Ujpest Fc, club ungherese. Il rosso di Dresevic all’85’ non complica i piani dei padroni di casa. Ionita, che ha chiuso il girone con la sua Moldavia all’ultimo posto con un solo punto all’attivo, dovrà dunque evitare la retrocessione in Lega D nello spareggio contro i kazaki: andata e ritorno tra il 24 e il 29 marzo 2022.

In sintesi non una seconda tornata positiva per i nazionali giallorossi: tre sconfitte (nella notte Lapadula battuto da Messi) e un pari (il Burkina Faso di Dabo, in panchina per tutto l’incontro). Adesso sono attesi dal ritorno nel Sannio agli ordini di Pippo Inzaghi. Controlli sanitari e poi via venerdì alla volta di Firenze per il lunch match di domenica.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.