1

No vax, De Girolamo: “Vittima di un feroce attacco”

Le offese via social da parte dei no vax all’ex ministro Nunzia De Girolamo hanno suscitato non poco scalpore, ma la conduttrice televisiva non si è lasciata di certo intimorire e sempre via social ha provveduto a pubblicare i nomi di coloro che l’hanno addirittura minacciata. Tanti, per fortuna, in seguito a quanto capitatole anche i messaggi di solidarietà inviatigli e attraverso la nostra testata ripercorre l’accaduto. “Il mio pensiero non è mai contro qualcuno, ma sempre per qualcosa. Sono davvero convinta che il vaccino sia la via maestra per uscire dalle sabbie mobili di questa terribile pandemia. Mi sembra evidente però, che vi sia una fetta di persone che, oltre a non fidarsi della ricerca e della scienza, facciano di tutto per delegittimare coloro che credono nella forza riparatrice della medicina. Esprimere il dissenso non deve, mai, fare scopa con insulti e minacce. In qualsiasi caso. Nelle scorse settimane, evidentemente, non hanno fatto piacere le mie pubbliche riflessioni in diverse trasmissioni televisive. La rabbia si è tramutata in livore, l’avversione in insulto e minaccia. Allora ho deciso di denunciare, ma non solo. Sui miei canali social ho pubblicato i nomi e cognomi, con relativi messaggi, di queste persone. Mi spiace, ma tutto ha un limite”. 

Lei il Covid l’ha vissuto sulla sua pelle: quanto le fa rabbia vedere tante persone ancora non fidarsi della scienza e quindi dei vaccini?
Un anno fa, ormai, insieme a parte della mia famiglia, ci siamo purtroppo contagiati. Grazie alla scienza e seguendo una terapia domiciliare adeguata, non ho avuto gravi conseguenze. Anche avendo avuto il Covid, appena è stato possibile, mi sono comunque vaccinata. A volte più che arrabbiata sono stupita, lo dico senza remore. Come si fa a non credere a coloro che hanno già salvato la vita di centinaia di migliaia di persone? Quello è un dato di fatto, non supposizioni. 

A proposito di no vax, lo scherzo fatto da ‘Le Iene’ e ideato da suo marito ha funzionato alla grande…
Mi sono arrabbiata, ma poi fatto più di una risata. Del resto chi la fa l’aspetti… Io avevo fatto uno scherzo a mio marito un paio di anni fa. Tempo al tempo e mi hanno organizzato la vendetta. Mi hanno fregato perché, oltre alla complicità di mio marito ovviamente, hanno saputo scegliere i tasselli giusti come Gabriele Di Marzo e Letizia D’Amato. Insomma, gli autori de ‘Le Iene’ hanno messo in piedi qualcosa di davvero molto credibile e l’hanno fatto su un tema per il quale, come avete detto, ho una certa sensibilità.

Cosa c’è nel suo futuro? Oltre alla seconda edizione di “Ciao Maschio” ci può svelare qualche altro progetto? 
Con ‘Ciao Maschio’ partiamo a febbraio. Stiamo pensando per la seconda stagione ad alcune novità e ci auguriamo di riuscirle a realizzare. Scandagliare l’universo maschile, far parlare gli uomini spesso restii ad affrontare alcuni temi, mi affascina sempre. Per il resto io non mi fermo mai, quindi molte cose sono in cantiere. Ma questo lo scopriremo strada facendo.