L’Italia è stretta nella morsa dell’anticiclone africano, la nuova ondata giunta nello stivale e che durerà almeno fino a martedì, regalando poi un Ferragosto nella norma.

Nella giornata di ieri la Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso per rischio ondate di calore: a partire dalle 8 di questa mattina e per una durata di circa 60 ore, si prevedono temperature massime che saranno superiori ai valori medi stagionali di 5-6°C, associate ad un tasso di umidità che, soprattutto nelle ore serali e notturne, supererà anche l’80% e in condizioni di scarsa ventilazione. L’avviso riguarda i comuni della Campania classificati a rischio elevato, tra i quali figurano i comuni sanniti di Airola, Amorosi, Apice, Arpaia, Benevento, Bucciano, Castelpoto, Castelvenere, Cerreto Sannita, Dugenta, Faicchio, Forchia, Limatola, Melizzano, Paolisi, Paupisi, Ponte, Puglianello, San Lorenzello, San Lorenzo Maggiore, San Salvatore Telesino, Sant’Agata de’ Goti, Solopaca, Telese Terme.

Percepiti 40 gradi nella giornata odierna nel capoluogo sannita e si prevede una nottata di fuoco con temperature vicine ai 30 gradi. Il picco massimo lo si raggiungerà tra le 14 e le 17 di lunedì e martedì, con temperature percepite fino a 41 gradi. Durante la giornata la colonnina di mercurio si assesterà sui 35 gradi circa con variazioni tra i 32 e i 37 gradi. Notti bollenti fino a mercoledì.

La Protezione civile raccomanda di non esporsi al sole o praticare attività sportive nelle ore più calde. Particolare attenzione devono prestare i cardiopatici, gli anziani, i bambini e i soggetti a rischio. Per informazioni utili su come affrontare al meglio il rischio di ondate di calore è possibile consultare il sito internet del Ministero della Salute.