Ospedale “De Liguori”, ok alla ‘mozione Mortaruolo’: esulta Iannotta (IV)

Ospedale Sant’Alfonso Maria De Liguori – Dopo aver seguito i lavori del Consiglio Regionale della Campania di oggi 28 marzo dalle ore 15 circa, sento che i miei sforzi non sono stati vani ad insistere sul S. Alfonso. Ebbene questo pomeriggio si è dibattuta la mozione a firma del Consigliere Mortaruolo sull’ Attuazione DCA 41/2019 e nuova configurazione del Presidio Ospedaliero Sant’Alfonso Maria de’ Liguori di Sant’Agata de’ Goti. La mozione chiede che il Consiglio Regionale deliberi di impegnare la Giunta regionale a intraprendere con sollecitudine tutte le azioni necessarie per l’attuazione del DCA 41/2019.

La mozione ha avuto approvazione all’unanimità. Il nostro capogruppo di Italia Viva, il Dott. Tommaso Pellegrino è intervenuto immediatamente a sostegno della mozione  affermando che “è necessario dare centralità a un presidio ospedaliero che rappresenta un punto di riferimento importante e che quindi va riempito di contenuti, e soprattutto fare in modo che i servizi siano a disposizione della comunità”.

Questo è certamente il frutto di un lavoro di sinergia con le atre parti politiche coinvolte, sul nostro territorio, che ci ha visti impegnati in prima linea ormai da ottobre 2020  e che ci ha visti interloquire presso la sede della Regione Campania lo scorso 23 febbraio, proprio con il nostro capogruppo Dott. Pellegrino, che in quella sede si diceva disponibile e disposto a lavorare affinchè i primi obiettivi in riferimento al caso, venissero raggiunti, in assoluta sinergia con le altre parti politiche impegnate. Ed è anche per dare risposta ai territori che, oggi questa mozione vede la dichiarazione di voto dei nostri rappresentanti in Regione, sentita e volta al raggiungimento reale del fine ultimo: l’attuazione integrale del 41/2019, nel minor tempo possibile, per scongiurare declassamenti e chiusure, inopportune per il nostro territorio. E’ evidente che questa è la risposta della politica. Non dei proclami o delle televendite, no. Della politica. 

Ringrazio il Consigliere Pellegrino per aver posto il suo impegno  e la sua attenzione al S. Alfonso, per aver messo la sua professionalità e la sua sensibilità prima di uomo, poi di medico ed infine di politico, al servizio dei territori, al servizio dell’attivismo politico dei territori, non è cosa scontata.Questa non è una vittoria, assolutamente no. E’ un primo passo reale, che ci vede attenti ad attendere il resto.Questa è la voce della politica, quella vera, per l’immobilismo, noi, non abbiamo tempo!

Così la coordinatrice di Sant’Agata Viva, Maria Iannotta, impegnata da oltre un anno sul tema, si dice soddisfatta per quanto accaduto in Consiglio Regionale qualche ora fa. La coordinatrice della compagine renziana sul territorio saticulano aveva incontrato il capogruppo di Italia Viva in Regione, lo scorso 23 febbraio, proprio per parlare del Nosocomio santagatese e dell’attuazione del DCA 41/2019.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.