Paduli. Concerto Woman in Black. Le Grandi Melodie del Cinema

Paduli. Concerto Woman in Black. Le Grandi Melodie del Cinema

L'evento si terrà al palazzo Ducale, in occasione della mostra “Luigi Vollaro- Troni e Trofei”

SHARE

Nel paese che dà i natali e la residenza ad uno dei più importanti esponenti della Transavanguardia mondiale, il maestro Mimmo Paladino, continuano, nella splendida location del Palazzo Ducale, le iniziative artistiche organizzate dall’amministrazione comunale di Paduli.

Qualche giorno fa è stata inaugurata “Funzione Anomia”, una mostra di opere realizzate nell’ambito del progetto Intermission Collective, ossia un gruppo di 27 artisti internazionali, selezionati tramite bando pubblico che hanno goduto di una residenza artistica di tre settimane.

Gli artisti hanno vissuto questo gemellaggio con la comunità padulese con l’obiettivo di creare una connessione, uno scambio di idee e realizzare opere che avessero uno stretto legame con la cittadina ospitante. Tali opere saranno in mostra nel Palazzo Ducale fino al 30 agosto.

Venerdì 12 luglio, alle ore 18.30, il sindaco Domenico Vessicchelli inaugurerà una nuova mostra: “LUIGI VOLLARO Troni e trofei”, curata da Ferdinando Creta e promossa dal Comune di Paduli, dall’Associazione Culturale “ArtFrementi” con il patrocinio del Museo ARCOS di Benevento.

In mostra una selezione di sculture, in rame e in piombo, di disegni realizzate dall’artista campano tra la fine degli anni Novanta e il 2019. Una mostra che vuole rendere omaggio ad uno dei piu’ singolari scultori campani degli ultimi quarant’anni.
Concerto delle Woman in Black, ore 20:30 Le grandi melodie del cinema.

Per inaugurare tale iniziativa è previsto anche il concerto delle Woman in Black dal titolo “Le Melodie del Cinema”. Nata nel 2002, la formazione interamente al femminile è composta da musiciste che vantano singolarmente esperienze di studio e concertismo sia solistiche che di orchestra.

La voglia di esprimersi e l’amore verso la musica accomuna le musiciste della formazione, e le spinge a ricercare affinità sonore ed amalgama strumentale, prerogativa questa, di ogni ensemble che svolge la sua attività con grande passione e successo.

La formazione da vita ad un’atmosfera intensa, fatta di spunti melodici accattivanti, in cui le musiciste sanno far emergere interamente le possibilità espressive dei loro strumenti.

Il programma del concerto prevede musiche di alcuni dei più grandi compositori di musiche da film quali: Nino Rota, Ennio Morricone, Nicola Piovani. Gli arrangiamenti per l’organico che comprende: Piano, Arpa, Violino e Voce sono stati curati dal M° Antonietta Rosato.

Anche la mostra “Luigi Vollaro- Troni e Trofei” resterà aperta nel Palazzo Ducale fino al 30 agosto.

Comunicato Stampa