Paduli, c’è l’ok al contratto integrativo per i dipendenti comunali

Paduli, c’è l’ok al contratto integrativo per i dipendenti comunali

Soddisfatti per quanto raggiunto Antonio Pagliuca e Raffaele Fonzo

SHARE

La segreteria territoriale della Uil Federazione Poteri Locali di Benevento comunica che presso il Comune di Paduli è stato sottoscritto il contratto collettivo integrativo, valido per l’anno 2018. Presenti per la parte pubblica il segretario comunale Maria Luisa Volpe e il dirigente della polizia municipale Giovanni Sarno; per la parte sindacale Antonio Pagliuca e Raffaele Fonzo della Uil Fpl, Angelo Marino della Cisl Fp, Mimmo Penna della CSA e Antonietta Minicozzi, Antonio Checola, Eugenio La Rocca e Rosa Minicozzi per la Rsu.

Le risorse decentrate per l’anno 2018 sono pari a 58.825,42 euro. Tolta la spesa già in essere per progressioni economiche orizzontali pregresse e indennità di comparto, resta la disponibilità di € 20.891,61, che viene così ripartita: indennità di rischio e disagio 1.320,00; indennità maneggio valori 360,00 euro; indennità reperibilità ufficio stato civile 700,00 euro; indennità servizio festivo 2.500,00 euro; indennità per lo svolgimento di compiti di particolare responsabilità 11.050,00 euro; progetti di lavoro 3.000,00 euro; progressioni economiche orizzontali 1.455,00 euro; disponibilità residua 506,61 euro. La parti si sono date atto che gli aventi diritto alla progressione economica orizzontale per l’anno 2018 sono due unità di categoria D, cinque di C, due di B e due di categoria A; la selezione premierà solo il 50% di tale personale. Dal 1° gennaio 2019 l’indennità per il servizio esterno della polizia municipale e quella per il maneggio valori sarà di 1,50 euro per ogni giorno di effettiva presenza.

“E’ senza dubbio un ottimo contratto integrativo – commentano all’unisono Antonio Pagliuca e Raffaele Fonzo (Uil Fpl sannita) – poiché viene premiato l’attaccamento al servizio dei lavoratori meritevoli. Ottimo anche il risultato di tornare a valutare il personale ai fini dell’attribuzione della progressione economica orizzontale”.

Comunicato stampa