Palladino, Greco e Farese: “Sui debiti fuori bilancio svolta auspicata”

“La disposizione del Segretario Generale in materia di debiti fuori bilancio rappresenta un significativo cambio di passo”. Lo dichiarano in una nota i consiglieri comunali del gruppo Noi Campani Marcello Palladino, Alboino Greco e Francesco Farese.

“Nel precedente Consiglio – spiegano – avevamo presentato diverse istanze volte a verificare eventuali responsabilità amministrative e le azioni che gli uffici intendevano porre in essere per evitare la genesi di nuovi debiti. Richieste a cui aveva fatto seguito l’autorevole intervento del sindaco Clemente Mastella sulla necessità di avviare l’azione di verifica.

Nei giorni scorsi è pervenuta la disposizione del Segretario Generale, indirizzata a tutti i Dirigenti, che traccia un nuovo modello gestionale. La disposizione tocca infatti tutti gli eventi che hanno dato luogo ai maggiori debiti fuori bilancio. L’attribuzione di mansioni al personale di ogni Settore dovrà essere preventivamente trasmessa al Servizio Risorse Umane che ne verificherà la legittimità, evitando così il contenzioso su mansioni superiori. I dipendenti prossimi alla pensione dovranno essere posti in ferie d’ufficio in caso di mancata fruizione delle stesse, evitando contenzioso sulle ferie non godute. Il lavoro straordinario, esaurito il budget, potrà essere autorizzato solo indicando le modalità di recupero dell’orario eccedente, evitando così contenzioso sullo straordinario non retribuito.

Altro positivo elemento – prosegue la nota – è l’unificazione del procedimento amministrativo per il riconoscimento del debito (sorta capitale e spese di giudizio) in capo al Settore ove si è generato, in modo da snellire i tempi, evitando il cumularsi di spese accessorie, ma anche di individuare in modo diretto cause ed eventuali responsabilità.

La disposizione riguarda anche la gestione dei sinistri con indirizzo verso la definizione transattiva delle controversie. A tal proposito avevamo già presentato istanza al Settore Avvocatura che ci ha trasmesso una relazione sulla gestione dei sinistri, illustrando il modello adottato e l’abbattimento del contenzioso ma anche richiedendo un maggiore stanziamento per la liquidazione delle transazioni.

Avevamo richiesto infine al Settore Gestione Economica una ricognizione dell’ammontare complessivo dei debiti fuori bilancio. Il Dirigente ha prontamente indirizzato un’istanza a tutti i Settori di certificare l’esistenza di partite debitorie da riconoscere, ricognizione che è quindi in corso.

Esprimiamo pertanto soddisfazione per la svolta che si è finalmente registrata sul tema, ritenendo che le azioni poste in essere possano migliorare i procedimenti amministrativi ed evitare numerosi casi di debiti fuori bilancio. Valuteremo nei prossimi mesi – concludono i tre consiglieri -, esercitando le funzioni di controllo che competono ai consiglieri, l’effetto di queste disposizioni che vanno nella direzione da noi auspicata nel precedente Consiglio Comunale”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.