1

Pallamano Benevento, La Peccerella: “Bravi a fronteggiare le difficoltà”

Weekend di pausa per la Pallamano Benevento che ha osservato il suo turno di riposo nel campionato di serie A2. Il presidente Carlo La Peccerella si è detto soddisfatto della prima parte di stagione esprimendo il suo parere sul girone di ritorno che si preannuncia agguerrito: “Abbiamo diversi giocatori alle prese con problemi fisici o con programmi di recupero personalizzati, esserci fermati un po’ si è rivelato opportuno. La squadra in questa settimana ha lavorato in palestra, dai prossimi giorni tornerà sul campo per preparare la difficile gara contro Fondi di sabato prossimo”. 

Diversi i giocatori non ancora al meglio, e quello delle assenze è un dettaglio che lascia anche un pizzico di rammarico: “Abbiamo De Luca e Chiumiento reduci da infortuni e conseguenti operazioni al ginocchio, la loro assenza in alcune circostanze si è fatta particolarmente sentire. Penso al derby con il Lanzara, in cui De Luca era squalificato, oppure alla trasferta di Palermo in cui mancavano entrambi. Dopo la bella vittoria con l’Enna della scorsa settimana anche Errico, Laera e Galliano hanno lamentato qualche fastidio. In questi giorni ci sarà modo di tornare a disposizione”.

Sul piano dei risultati, su sette gare giocate quattro sono state le vittorie e tre le sconfitte, con bilancio chiaramente a favore delle sfide casalinghe: “Dobbiamo migliorare in trasferta e possiamo farlo solo trovando la giusta continuità negli allenamenti e nelle prestazioni. Ai ragazzi comunque non si può dire nulla, il loro atteggiamento nei confronti delle varie difficoltà è encomiabile. E siamo felicissimi anche del lavoro di mister Rui Carvalho, un professionista serio e preparato oltre ad essere una persona di grande umanità. Sono convinto che con lui i ragazzi cresceranno ancora tanto col passare delle giornate”. 

Il campionato vede una serie di squadre in lotta per i play off: “Il Fondi, nostro prossimo avversario, è decisamente di categoria superiore. Poi ci sono quattro o cinque squadre che stanno dimostrando di poter puntare a obiettivi concreti come Ragusa, Palermo e Lanzara. Inserirei anche l’Atellana che si è rinforzata sul mercato. E’ con questo gruppo che dovremo giocarcela perché il livello del campionato di serie A2 è salito tantissimo. Questa è una bella notizia per gli appassionati ma anche un’indicazione precisa per noi. Per giocarcela fino alla fine non possiamo permetterci di abbassare la tensione neanche per un attimo. Per il resto direi che ci sono tutti gli ingredienti per un girone di ritorno bellissimo, con sfide infuocate sui vari campi”.