Pd e Dei Goti: “Maggioranza si chiude a riccio? Nauseati dalla loro indifferenza”

“Siamo nauseati dai comportamenti indifferenti e distanti dalla realtà! Leggere sui social della “chiusura a riccio” della maggioranza che governa palazzo San Francesco come una risposta, non si comprende bene a quali richieste, è la sintomatologia di un percorso talmente lontano e decontestualizzato dai temi ed interessi reali che non appartiene a chi sente i doveri istituzionali come obbligo e non concessione verso la gente”: così i gruppi Pd e Dei Goti in una nota.

“Noi – si legge – abbiamo esercitato, anche in questo caso, il ruolo affidatoci dalla comunità, che ci chiede la presenza, ci chiede di esercitare le nostre funzioni e ruoli, ci chiede di lottare tutti insieme, nel rispetto delle prerogative e nelle sedi preposte. E noi ci siamo come sempre! Siamo e saremo sempre impegnati, tra la gente, a sostenere le loro legittime prerogative e ragioni. E come sempre non ci fermeremo nemmeno davanti alle loro ennesime sclerotiche offese per giustificare le proprie assenze ingiustificate, non ci fermeremo davanti alla loro incessante volontà di volerci imbavagliare. Uniti si può, non bastano i proclami e gli slogan ma sono necessari fatti, azioni e soprattutto verità! Distinti e distanti da chi con il silenzio e con l’assenza ci sta conducendo alla fine, attraverso una lenta agonia.

Purtroppo ci troviamo di fronte ad un livello basso, sprofondato anche nel “ridicolo”, tipico di chi è inadeguato ad un ruolo. Tali atteggiamenti, però, sono molto insidiosi e noi non concediamo scuse a chi bistratta e compromette la rappresentanza della nostra città nei luoghi preposti. Come con l’ospedale anche con altre rivendicazioni prive di risposte ed interesse di costoro. Che restino pure “stretti a riccio”, banalizzando il tutto, deridendo problematiche serie, tanto il tempo è galantuomo, trascorre ed inesorabilmente consuma l’insignificante, come sta facendo. Ostinarsi nell’errore è delittuoso, in questo certamente e responsabilmente sono una esperienza “nuova” per la nostra Comunità, mai caduta così in basso. Mai!”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.