Pd e Dei Goti: “Riccio convochi Consiglio immediato su ospedale”

“Leggiamo ancora dell’ennesima esternazione “fuori luogo” del Sindaco pro tempore della nostra città sul tema sanità ospedaliera. Ci saremmo aspettati un affiancamento non un attacco puramente gratuito con connesse offese a tutti, istituzioni comprese! Noi non dobbiamo certamente giustificare il nostro interessamento ed attivismo, così come il Movimento Civico per l’Ospedale, su di un argomento così fondamentale per il territorio! Tanto fondamentale ma altrettanto non considerato dallo stesso Sindaco pro-tempore e dalla sua maggioranza. Che convochi, con immediatezza, un Consiglio Comunale monotematico e aperto sull’argomento e chiarisca le sue posizioni ed interlocuzioni. Un consiglio comunale monotematico che, da anni, costui sfugge e per il quale abbiamo reiterato l’ennesima richiesta anche alla capigruppo del 27 ottobre scorso”: così i gruppi di opposizione Pd e Dei Goti. 

“Giustificarsi attaccando e offendendo non è più credibile per nessuno! Possibile che – proseguono – il sindaco pro tempore Riccio non si chieda come mai, nel 2018, il presidente De Luca (commissario ad acta) messo “alle strette” rivolse richiesta formale all’allora Ministro Grillo per il Pronto Soccorso in deroga? Secondo lui sbagliò? A Riccio e alla sua maggioranza basterebbe leggere gli atti presenti nella specifica sezione del sito istituzionale del Comune (fermi alla sindacatura Valentino), e dove si può trovare copia del riscontro sull’argomento del Ministro Grillo, interessato dai parlamentari cinquestelle del territorio, con seguente adozione del DCA 41/2019. 

Insomma, un Sindaco non si deve chiudere a “riccio” tra i suoi e(o)rrori, ma attivare ogni iniziativa per difendere gli interessi di chi rappresenta.  Agisca e svolga il proprio dovere e ruolo! Contano i fatti e le presenze e non le ormai tante reiterate assenze! È finito il tempo della “fuga” dalle responsabilità, oggi è tempo di chiarezza e verità! Ringraziamo nuovamente il Presidente della  Commissione Regionale alla Sanità Alaia  e  l’On. Rubano per aver accolto le nostre istanze, grazie a loro abbiamo avuto l’opportunità di essere auditi, dapprima, in Commissione Regionale Sanità e successivamente dal Ministro della Salute Schillaci, ai quali rivolgiamo le nostre scuse per le offese gratuite che oggi ricevono dal sindaco pro tempore della Città’ di Sant’Agata de’ Goti. Siamo stati sempre consapevoli che la materia è della Regione ma il nostro obiettivo, oggi come allora, era far aprire una interlocuzione tra Ministro e De Luca: cosa riuscita!”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.