Pepe attacca Mastella: "Rispetto per i dipendenti dell'ASIA, la sua è una comunicazione poco istituzionale"

fausto pepe

“Oramai al Comune di Benevento funziona così, tutto quello che sarebbe “riservato” piuttosto che non ancora “verificato”, esce sulla stampa. Il più delle volte è lo stesso Sindaco Mastella a perseguire questo metodo, un po’ pubblicando “suoi scritti” sul sito ufficiale dell’Ente che hanno poco a che vedere con la comunicazione istituzionale, un po’ utilizzando organi di informazione per notizie ancora tutte da verificare” inizia così il comunicato diffuso dall’ex sindaco Fausto Pepe diretto all’attuale Primo Cittadino beneventano. Nella nota Pepe fa riferimento ai tagli effettuati al servizio rifiuti della città e alle giuste lamentele dei dipendenti:

“In ultimo il caso ASIA, e cioè una mail “riservata” tra dipendenti che finisce sui giornali con la richiesta di Mastella di prendere provvedimenti perché qualcuno “lamentandosi” avrebbe leso l’immagine del Comune. A prescindere dal fatto che Mastella se ne dovrà fare una ragione, e cioè in Italia ancora esiste il diritto di dissentire, ma nella fattispecie quale sarebbe il “danno”? Dipendenti dell’ASIA che si “lamentano” perché non possono svolgere correttamente il proprio lavoro? Un Direttore Generale dell’ASIA che si “lamenta” dei tagli alla sua azienda? Tutte cose vere. Di fatto ancora non si comprende come verrà organizzato il servizio di spazzamento e di raccolta rifiuti dell’ASIA dopo il taglio di oltre 1 milione di euro voluto da Palazzo Mosti e dopo che altri 2,5 milioni di euro non sono stati ancora versati nelle casse dell’azienda. Ma tutto questo per Mastella è una bazzecola, il suo intento è che gli operai piuttosto che il Direttore non si lamentino. Sindaco non funziona così. L’ASIA in questi anni e i suoi dipendenti hanno prodotto risultati insperati e hanno fatto salti mortali per tenere pulita la Città, assieme a tanti altri lavoratori che meritano rispetto come quelli della ex Russo o degli interinali. Oramai si è perso il senso delle cose e delle storie e in questa nuova amministrazione vige solo una regola: utilizzare l’informazione per colpire le persone, anche quelle che hanno sempre fatto il proprio dovere”.

Lascia una risposta