Pietrelcina, Scocca: “Un anno dalle elezioni, con amministrazione dialogo proficuo”

“E passato un anno dalle amministrative, un anno impegnativo per tutti. Mentre procede il nostro impegno quotidiano al servizio dei cittadini, rileviamo con soddisfazione che l’amministrazione comunale, pur nella diversità di vedute fra maggioranza e minoranza, ha recepito e anzi fatto proprie alcune nostre proposte che in precedenza non avevano trovato riscontro”: lo afferma la minoranza di Pietrelcina attraverso il capogruppo Alessio Scocca.

“Ci riferiamo, in particolare – si legge nella nota -, al conferimento della cittadinanza al Milite Ignoto, celebrata il IV novembre scorso, culminata con l’apposizione di una targa commemorativa presso il monumento ai caduti di Pietrelcina. La cittadinanza onoraria era stata conferita all’unanimità da tutto il Consiglio comunale di Pietrelcina, partendo da una mozione presentata proprio dal gruppo “Avanti Pietrelcina” che richiamava il progetto appoggiato da Anci per rendere il Milite simbolicamente “cittadino d’Italia”, in occasione del centenario dalla traslazione della salma all’Altare della Patria.

Per il secondo anno consecutivo, inoltre, sembra abbia preso ormai stabilmente il via come data da commemorare l’anniversario della morte in missione ONU del nostro concittadino Francesco Paga. Anche in questo caso, era stato più volte proposto nella scorsa consiliatura una maggiore attenzione a ricordo di questo evento, anche per trasmettere alle nuove generazioni una storia che ci riguarda da vicino, evidenziando anche l’esigenza di tenere in ordine il monumento dedicato a Paga. 

E’ la dimostrazione che, a prescindere dai diversi ruoli, se si dialoga e ci si confronta su temi di tutti, si può trovare una sintesi efficace nell’interesse dei cittadini della nostra comunità. Continueremo a svolgere il nostro mandato in maniera attenta, vigilando sull’operato della maggioranza e veicolando nuove proposte da discutere”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.