Pietrelcina, videconferenza negata ai cittadini: la minoranza diserta il Consiglio

Riceviamo e pubblichiamo la nota inviataci dal gruppo di minoranza “Rinascita” di Pietrelcina. “Nella giornata di oggi era stato convocato il consiglio comunale avente ben quattordici punti all’ordine del giorno. Dato il momento delicato che stiamo vivendo (in Italia e soprattutto nella nostra comunità), abbiamo proposto di svolgere la seduta in videoconferenza. Ci siamo chiesti se in un momento dove addirittura si decide di tenere chiuse le scuole, fosse saggio tenere un’assise in presenza. Il motivo è stato solo uno: la sicurezza di tutti i partecipanti (amministratori e eventuali uditori).

Ovviamente, trattandosi di una seduta pubblica, la videoconferenza avrebbe consentito di poter far partecipare i cittadini – nonostante il delicato momento – direttamente da casa. Purtroppo la nostra richiesta non è stata accolta, come chiarito dal Segretario Comunale in una nota di risposta alla nostra proposta pervenutaci nella giornata di sabato. Dopo esserci consultati fra noi e con i nostri sostenitori, abbiamo deciso quindi di non presenziare al consiglio comunale convocato per questa mattina”. 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.