Pisa, D’Angelo: “Nel finale dovevamo osare di più”

Conclusa la gara, il primo dei due allenatori a raggiungere la sala stampa è stato l’allenatore del Pisa, Luca D’Angelo. Ecco le sue dichiarazioni: “Quello conquistato oggi è un buon punto e va bene così. Il Benevento, nonostante le tante assenze, è una squadra forte e negli ultimi venti minuti avremmo dovuto osare un po’ di più ma eravamo anche noi molto stanchi e abbiamo prodotto poco. Barba non stava bene e abbiamo deciso di non rischiarlo dato che avevo gli altri centrali a disposizione. Nicolas nella rifinitura ha avvertito un fastidio e quindi ha giocato Livieri”.

Arbitraggio – Arbitrare la partita di oggi ritengo che non era semplice e credo che l’arbitraggio non abbia inciso sul risultato, ma ha spezzettato un po’ troppo il gioco“.

Aspetto negativo – “Il Benevento aveva pochi cambi e nella ripresa ripeto avremmo dovuto fare qualcosa in più, ma il grande caldo ha inciso anche sui nostri calciatori”.

Beruatto – “Ha giocato una buona partita e sul piano difensivo anche gli attaccanti si sono sacrificati molto. Con Letizia è stato un bel duello e nel secondo tempo Beruatto è cresciuto molto e avrebbe meritato il gol”.

Difficoltà di classifica – “Bisogna adattarsi a quella che è la realtà ed essa dice che anche il Pisa per il momento è in una posizione non semplice della classifica e dobbiamo venirne fuori. Indossare questa maglia è qualcosa di importante e i ragazzi credo che siano attrezzati sul piano mentale”

Contatto con il Benevento – “Non sono mai stato contattato dal Benevento né quest’anno, né negli anni scorsi”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.