Placido, Travaglio, Mascia: al Comunale su il sipario per Città Spettacolo Teatro

Su il sipario per Città Spettacolo Teatro, la rassegna che da novembre fino ad aprile animerà il cuore di Benevento nel rinnovato Teatro Comunale “Vittorio Emmanuele”, dove questo pomeriggio all’interno del foyer è stato presentato il cartellone degli spettacoli in programma. Tanti i nomi che giungeranno nel capoluogo sannita nella stagione appena alle porte: si va da Michele Placido a Marco Travaglio, da Nello Mascia a Eros Pagni passando per Lodo Guenzi. Apre Edoardo Siravo in “Il Re muore”, con Isabel Russinova e Gabriella Casali, nella serata di sabato 5 novembre. Ma spazio anche al prodotto locale con la pluripremiata compagnia Red Roger in “Edison vs Tesla”.

Il direttore artistico Renato Giordano lo ha definito un cartellone “originale e interessante, unico in Campania. Una rassegna che abbraccia diversi generi e che ospiterà tanti spettacoli nell’ambito di numerose tournée italiane”. Tornerà poi in città Nello Mascia, “un’occasione per organizzare anche un incontro di approfondimento con le scuole”. I ragazzi, appunto, verso i quali è forte l’attenzione di Giordano e dell’amministrazione: “Invito tutti ad abbonarvi, i prezzi sono davvero popolari e il teatro è vivo”. Invito esteso anche dall’assessore alla Cultura, Antonella Tartaglia Polcini: “Speriamo nella loro disponibilità verso queste proposte teatrali che presentano una contaminazione di stili diversi. Rieduchiamoci al bello, contribuite con idee e proposte affinché oltre alla città delle chiese e sito Unesco, diventi anche città dei teatri”. Gli abbonamenti: 170 euro per platea e palchi centrali, 115 per i palchi laterali e 79 per il loggione. Quanto ai singoli biglietti, con 20 euro si va in platea e nei palchi centrali, 15 euro quelli laterali e 10 il loggione. Mentre per Travaglio, Placido e Pagni 30€ in platea e palchi centrali, 25€ quelli laterali e 15€ il loggione. Simbolicamente Giordano ha poi consegnato il primo abbonamento al sindaco Clemente Mastella (in foto).

“Il mio invito è quello di tenere in vita il teatro utilizzando le risorse locali, dal teatro alla musica, e soprattutto di prendersene cura. Chiunque vorrà utilizzarlo chiaro che non potrà farlo gratuitamente, ma con una garanzia assicurativa concessa dal Comune” ha affermato la fascia tricolore ricordando che è in corso la procedura di affidamento del teatro San Nicola e l’apertura, il prossimo anno, del Parco Verde “che fungerà da teatro all’aperto e non solo come area ricreativa. Inoltre – l’annuncio – rivedremo l’assetto della Fondazione Città Spettacolo”. Quanto alla partecipazione collettiva, l’idea del primo cittadino è di “stilare un programma, una sorta di mappa di tutto ciò che si realizza in città”, ammonendo però sul Natale, in virtù anche dei rincari: “Le luminarie? Speriamo nella collaborazione di commercianti e industriali che altrove danno il loro contributo, mentre qui è sempre il Comune a farlo”.

Infine un passaggio sulla discussa immagine, diffusa dal Comitato Centro Storico che ne denunciava l’accaduto, che ritraeva dei commensali seduti al tavolo ai piedi del campanile di Santa Sofia. Per Tartaglia Polcini “va bene la convivialità a patto che incrementi il desiderio di crescita e il decoro della città attraverso un certo senso di appartenenza”, con il sindaco che ha reso noto inoltre di aver dato mandato alla Municipale di procedere con l’identificazione e la sanzione ai responsabili.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.