L’edizione 2019 di “Natale Insieme” curata dalla Proloco di Pontelandolfo è rinnovata sin dal titolo che bene riassume il senso della manifestazione: “Risorse territoriali, Legami sociali”.

L’obiettivo è infatti quello di far conoscere e valorizzare le potenzialità del territorio, soprattutto nel settore dell’enogastronomia di qualità, con una speciale attenzione agli aspetti sociali, culturali e ambientali. Il giorno sabato 7 dicembre tante aziende affiliate alla condotta Slow Food parteciperanno a quella che abbiamo chiamato “Mostra mercato della filiera COLTA”, in aggiunta ai produttori locali di olio, vino, miele e formaggio. Per dare l’idea dell’area coinvolta, saranno presenti: i torroncini di San Marco dei Cavoti; le pizze con le alici di Fragneto L’Abate; la mortadella di suino nero di razza casertana; i pomodorini gialli invernali e i cosiddetti “fagioli della Regina” di S. Lupo; i taralli di S. Lorenzello e il pane di Saragolla; il caciocavallo di Castelfranco in Miscano.

Ad impreziosire la kermesse che durerà l’intera giornata vi saranno laboratori del gusto con esperti, assaggi guidati e, a conclusione, un convivium contro lo spreco alimentare in cui i prodotti in esposizione saranno trasformati in piatti da gustare secondo le ricette della tradizione contadina. Nell’ambito del mercatino una sezione sarà dedicata all’artigianato con la partecipazione delle hobbyste “creative” e uno spazio sarà riservato a una delle tradizioni paesane più conosciute, la Ruzzola del Formaggio. Particolarmente movimentato sarà il pomeriggio grazie a una serie di eventi nell’Evento pensati per i più piccoli e le famiglie, nello specifico il volo vincolato di una mongolfiera in piazza Roma e il Trenino dell’Arte che farà il giro del paese per accompagnare i bambini a consegnare le letterine a Babbo Natale. Insomma ce n’è per tutti i gusti e le età.

Il programma natalizio della ProLoco non si esaurisce certo in questa giornata. Abbiamo già lanciato il bando del concorso dei presepi, giunto all’ottava edizione, per eleggere l’opera presepistica più pregevole realizzata a Pontelandolfo. La giuria esaminatrice è composta quest’anno da studiosi ed esperti di altissimo profilo (Ettore Rossi, Filiberto Parente, Pasquale Orlando, Antonio De Lucia e Salvatore Esposito) e si riunirà il giorno dell’Epifania.

Comunicato stampa