1

Prefettura: sicurezza sul lavoro, irregolarità nell’82% dei cantieri edili

Si è svolta in data odierna una riunione del tavolo di lavoro istituito in seno alla Conferenza permanente provinciale per la verifica dell’osservanza della normativa in materia di sicurezza sul lavoro nei cantieri edili. Il tavolo è stato istituito dal Prefetto Dr. Carlo Torlontano nel mese di ottobre 2021 con la finalità di rafforzare l’impegno delle Istituzioni competenti ad effettuare i controlli sull’osservanza delle disposizioni dettate dal Decreto  Legislativo n.81/2008 soprattutto nel settore edile, essendo questa provincia interessata dagli interventi previsti dal PNRR, in particolare dall’esecuzione delle opere per la realizzazione dell’Alta Velocità, favorendo un maggiore coordinamento dei soggetti competenti a presidiare il rispetto delle disposizioni per assicurare la prevenzione.

Nella riunione odierna, alla quale sono intervenuti il Direttore dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, il Referente INPS, il Direttore del Servizio Igiene e Medicina del Lavoro dell’ASL, il Responsabile dell’ INAIL, il Referente ANCE e le Organizzazioni Sindacali di categoria, sono stati riassunti i risultati dei controlli effettuati da ottobre 2021 a maggio 2022 presso 60 cantieri edili dislocati in vari  comuni della provincia. I predetti dati, riassunti negli allegati grafici contenenti le maggiori infrazioni riscontrate con indicazione del numero delle stesse, degli articoli del D.lgs. n.81/2008  violati e dei dettagli della normativa disapplicata, evidenziano che le maggiori infrazioni riguardano l’inosservanza degli obblighi in capo ai datori di lavoro, ai dirigenti e ai preposti all’adozione delle misure per la salute e sicurezza nei cantieri, nonché la violazione delle norme relative ai ponteggi fissi e alle impalcature nelle costruzioni in conglomerato cementizio.

Nel corso della riunione è emersa, altresì, l’opportunità di assumere anche iniziative dirette a promuovere la cultura della sicurezza attraverso interventi sull’attività formativa, al fine di garantire, come precisato dal Prefetto, ”la reale ed  efficace formazione dei soggetti che operano nel settore”. Si è, pertanto, concordato di organizzare, a breve, una giornata formativa  rivolta ai responsabili della sicurezza delle imprese edili, coinvolte dall’ANCE, con il contributo degli enti bilaterali, incentrata sull’analisi delle disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro risultate, dall’esito dei controlli effettuati, oggetto del maggior numero di violazioni, individuando quali relatori rappresentanti della DTL, dell’ASL, dell’INAIL.

Comunicato stampa