Le giurie campane protagoniste del Premio Nazionale Nati per Leggere

Si è appena concluso il Salone del Libro di Torino, nel corso del quale sono stati resi noti i vincitori delle diverse sezioni della XV edizione del Premio Nazionale Nati per Leggere. Tra le diverse sezioni del Premio, “Crescere con i libri” si rivolge alle bambine e ai bambini 3/6 anni, alle loro famiglie, ai docenti e ai volontari dei Punti Lettura che si predispongono in giurie e leggono insieme i 10 albi candidati per questa sezione, ne discutono e poi vanno alle urne ad esprimere la loro preferenza.

Ha vinto in questa sezione 𝗗𝗼𝘃𝗲𝗲̇𝗶𝗹𝗱𝗿𝗮𝗴𝗼? di Leo Timmers, Pulce Edizioni, l’albo illustrato più votato dalle bambine e dai bambini d’Italia, oltre 23.000 piccoli elettori che hanno espresso il loro voto liberamente e consapevolmente.

La Campania anche quest’anno ha visto una partecipazione davvero straordinaria: oltre 4.400 bambine e bambini, 2.300 adulti hanno partecipato alle votazioni in 18 Punti Lettura, 52 Istituti scolastici e 8 Biblioteche AIB disseminate sul territorio regionale.

Numeri sempre in crescita, con tante più famiglie raggiunte e informate sui benefici della lettura e sulle attività Nati per Leggere. Il Premio è un’occasione preziosa per promuovere la lettura dialogica in famiglie con bambini in età prescolare e segnalare la migliore produzione editoriale per l’infanzia.

Inserito in un programma di contrasto alla povertà educativa, il Premio favorisce il consolidamento dell’alleanza educativa tra le scuole e la Rete Nati per Leggere, nella promozione del diritto alle storie e di buone pratiche ad alto impatto sulla comunità. Un’esperienza di cittadinanza attiva fin dall’infanzia, perché non è mai troppo presto per far sentire la propria voce.

Istituito nel 2009 dalla Regione Piemonte in collaborazione con la Città di Torino, il Salone Internazionale del Libro di Torino, il Coordinamento Nazionale Nati per Leggere, il Premio ha ricevuto il patrocinio del CEPELL ed è stato anche insignito con la medaglia della Presidenza della Repubblica Italiana.

Comunicato Stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.