1

Presunto voto di scambio, Maglione: “Comune sia trasparente”

“Le notizie diffuse dalla stampa relativamente al presunto voto di scambio avvenuto nel corso delle elezioni europee del 2019, destano preoccupazione. Al netto di quello che sarà l’esito delle indagini e delle attività giudiziarie è chiaro che c’è un aspetto squisitamente etico che richiede, da subito, dei chiarimenti da parte della politica. In particolare ci sono due passaggi che necessitano subito delle specifiche: le presunte congratulazioni ad urne chiuse e le eventuali aggiudicazioni da parte di ditte riconducibili ai fratelli Diana“. Così in una nota il deputato M5S Pasquale Maglione.

“Nel primo caso sarebbe utile una puntuale smentita dei soggetti interessati. Nel secondo caso sarebbe utile che il Comune di Benevento chiarisse da subito se tra le ditte pagate con soldi pubblici ce ne sono alcune riconducibili agli imprenditori. Le autorità giudiziarie a cui va il nostro ringraziamento per il lavoro svolto, procederanno sulla loro strada. Agli attori politici locali però spetta, per le loro competenze, fugare ogni possibile dubbio contribuendo a rafforzare la fiducia dei cittadini verso le istituzioni”.