32esima giornata di prevenzione cardiovascolare a Guardia Sanframondi

L’Associazione ONLUS “Gli Amici del Cuore” di Guardia Sanframondi, presieduta dal Cav. Carlo Labagnara, ha segnato ancora una volta un punto a favore della popolazione guardiese in tema di sensibilizzazione alla prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Fortemente voluto dal Presidente e sostenuto dal Consiglio Direttivo, la giornata in questione ha erogato consulti specialistici non soltanto rivolti ai fattori di rischio classici della malattia vascolare attraverso i medici Giovanni Pigna (dottore di ricerca per le malattie lipidiche) ed Antonio Renna (neurologo) ma ha ulteriormente inserito il prezioso contributo della dottoressa Marisa Rillo quale specialista endocrinologa che ha eseguito ecografie della tiroide a tutti quei pazienti già sottoposti  nella mattinata alla valutazione ecografica dei vasi carotidei (Renna) e della stratificazione del rischio cardiovascolare (Pigna).

Ospitati presso la Sala Consiliare del Municipio di Guardia gentilmente messa a disposizione dal Sindaco dott. Raffaele Di Lonardo, i medici hanno potuto dare il proprio contributo specialistico con l’obiettivo dello screening  dei  fattori neo-emergenti soprattutto in coloro che, forti dell’asintomaticità di molti aspetti purtroppo già patologici ma in maniera silente, potevano esserne del tutto ignari.

“Si tratta di prestazioni volontarie da rivolgere soprattutto a chi non si è mai sottoposto ad esami simili precedentemente” sottolinea la dottoressa Rillo “se vogliamo effettivamente dare quel senso di prevenzione alla popolazione, così incline a sentirsi protetti da noi specialisti in queste giornate” chiudendo a commento ella stessa.

Folta la partecipazione dei guardiesi tra i quali per alcuni è stato anche necessario indicare integrazione con esami mirati e rivalutazione clinica integrata. “… resto pienamente soddisfatto per quanto il dottor Pigna mi ha sintetizzato” afferma Labagnara “perché se già una sola persona è stata messa  in guardia da semplici campanelli di allarmi evidenziati da esperti del settore  molto probabilmente abbiamo centrato ancora una volta gli obiettivi della nostra Associazione” conclude il Presidente.  

Comunicato Stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.