“Vorrei rivolgere gli auguri di buon anno scolastico 2019/20 ai piccoli alunni della scuola materna ed elementare ubicate sul territorio, al corpo insegnante, al personale non docente ed a tutte le famiglie, rinnovando il massimo impegno e la completa disponibilità a favore delle strutture che li ospitano”: a parlare è il sindaco di Puglianello Francesco Maria Rubano, allo scoccare della prima campanella.

“Con l’occasione – afferma – desideriamo rassicurare tutta la cittadinanza sul costante monitoraggio delle condizioni di agibilità, di sicurezza e di accoglienza delle strutture. In particolare sono stati predisposti e realizzati lavori specifici per raggiungere il massimo livello di fruibilità e comodità, grazie alla messa a disposizione di importanti finanziamenti per la manutenzione, la ristrutturazione e la riqualificazione di aree interne ed esterne ai plessi, l’igienizzazione e la sanificazione, la microzionizzazione sismica e l’analisi dei limiti d’emergenza, l’acquisto di nuovi elettrodomestici per la mensa, la fornitura di attrezzature per mensa e asilo nido, interventi per la risoluzione di danni da pioggia, il rilascio del certificato di prevenzione incendi. Abbiamo redatto, inoltre, progetti tecnici che qualora finanziati dallo Stato centrale o dalla Regione Campania, apporteremo un ulteriore miglioramento degli immobili scolastici concentrandosi sull’adeguamento sismico, impiantistico e sull’efficientamento energetico”.

“A tutti gli scolari – prosegue – auguriamo di affrontare l’anno scolastico con forte motivazione e nuovo entusiasmo e ai più piccoli di affidarsi senza timore alle cure delle maestre che sono sempre pronte a creare un clima di tranquillità e di fiducia. Auguro loro di vincere tutte le nuove sfide che le trasformazioni culturali e sociali comportano. La scuola è il luogo dove si impara a relazionarsi con gli altri, a condividere esperienze al di fuori dell’ambiente familiare, a rispettare le regole per una serena convivenza civile, a sviluppare il senso di appartenenza ad una comunità, a scoprire il piacere di portare a termine un obiettivo e comprendere che per raggiungere gli stessi e diventare cittadini autonomi e responsabili occorre impegno e determinazione e che eventuali avversità servono a rafforzare il carattere e andare avanti senza arrendersi”.

“Siamo tutti consapevoli – conclude – che dalle aule scolastiche si formerà la nuova classe dirigente che prenderà in consegna le sorti del nostro paese ed è per questo che oggi chiediamo a tutti gli studenti un impegno sempre maggiore per arricchire il proprio bagaglio di conoscenze e dare risposte qualificate e concrete alle sfide della modernità”.