Qualità della vita, Benevento perde tre posizioni ma si riprende primato regionale

Benevento perde altre tre posizioni ma torna a prendersi il primato di provincia più vivibile della Campania: è quanto rivela la 24esima edizione del Rapporto sulla Qualità della Vita realizzato da ItaliaOggi con l’Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni. Dalle prime anticipazioni della classifica emerge un dato poco confortante per la regione, con il Sannio posizionatosi all’82esimo posto (era 79esimo nel 2021), a seguire Avellino che cede il primato (dal 76esimo all’83esimo posto), poi Salerno (da 77° a 86°), Caserta (che guadagna due posizioni da 94° a 92°) e infine Napoli sempre ultima ma con due posizioni in più (da 106 a 104). Trento è in testa per qualità della vita, grazie agli eccellenti piazzamenti conquistati in quasi tutti gli ambiti considerati: otto su nove. Stesso discorso ma all’opposto per Crotone, anche quest’anno ultima classificata, che identifica le province del Mezzogiorno con diverse criticità in molti degli aspetti relativi alla qualità della vita. Lo studio evidenzia una netta spaccatura tra Centro-Nord, da un lato, Sud e Isole, dall’altro: nessuna provincia meridionale o insulare, infatti, è nel gruppo delle 32 di testa, riferisce l’Ansa.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.