Realtà Popolare sul coronavirus: “Abbassare i toni e pensare alla salute dei cittadini”

“Finora, volontariamente Realtà Popolare è rimasta in silenzio sul coronavirus ma gli ultimi casi verificatisi nel Sannio impongono una riflessione. In queste settimane ne abbiamo lette e sentite di tutti i colori: dal pullman respinto al sindaco (addirittura) minacciato di morte per avere condiviso sui social nome e spostamenti del ragazzo contagiato” lo dichiara il responsabile politico per la provincia di Benevento, Giovanna Romano.

“È vero – afferma – che il coronavirus è arrivato nel Sannio ma è altrettanto vero che le polemiche, a volte inutili e pretestuose, non aiutano. Bisogna fidarsi della scienza e delle indicazioni dei medici. E i dati parlano di un virus non eccessivamente mortale ma sicuramente altamente contagioso. E se da un lato plaudiamo alle precauzioni adottate da numerosi sindaci (chiusura dei mercati rionali, rinvio delle manifestazioni pubbliche, disinfestazioni straordinarie) dall’altro ci sentiamo di fare un appello a tutti: abbassiamo i toni e ricordiamoci che l’obiettivo principale è quello di tutelare la salute dei cittadini. Anche quella psicologica. La corsa alla mascherina e al disinfettante, l’accaparrarsi l’ultimo barattolo di salsa, il fuggi fuggi davanti ad un banale colpo di tosse del vicino non ci fanno bene e non aiutano certo a contenere il diffondersi del virus”.

“Esistono invece – conclude Romano – altri comportamenti da adottare, suggeriti dalla scienza ed ampiamente spiegati su qualsiasi piattaforma, come  lavarsi le mani, starnutire nell’incavo del gomito, ecc. Il resto lasciamolo a chi usa il coronavirus come contenitore politico per il proprio consenso”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.