Piazza Pacca, nuovo parcheggio e mura illuminate: restyling al via

Area recintata e ruspe in azione da questa mattina in piazza Cardinal Pacca, per i lavori di rifacimento stradale che rientrano nel più vasto intervento di manutenzione straordinaria che interessa lo slargo a ridosso del quartiere Triggio, nel cuore della città. Nel giorno del ritorno in città del ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, nell’ambito dell’appuntamento organizzato da Mezzogiorno Nazionale, al via il secondo cantiere nella più comunemente nota piazza Santa Maria, di fianco al tanto discusso infopoint realizzato con i fondi Pics.

Parcheggio

Il progetto prevede il rifacimento del manto bituminoso previa scarificazione di quello esistente e posa in opera di uno strato di binder con una finitura di tappetino di chiusura. Una parte della pavimentazione sarà realizzata in asfalto stampato, con lo scopo di orientare e segnare il camminamento che condurrà il turista dal realizzato front office verso l’area a verde recintata di proprietà della Soprintendenza, sede delle antiche Terme Romane.

Successivamente, si procederà al rifacimento della segnaletica orizzontale in modo da regolamentare gli spazi destinati alla sosta e quelli destinati alla circolazione interna dei veicoli. Tramite apposita convenzione da stipularsi tra il Comune di Benevento e la Soprintendenza, sarà disciplinato inoltre l’utilizzo a parcheggio dell’area e i suoi proventi.

Terme Romane

Attualmente l’area delle Terme Romane, di proprietà della Soprintendenza, risulta recintata da un alto muro realizzato in blocchi di tufo. All’interno, nel corso degli anni, si è sviluppata un’intensa vegetazione spontanea infestante di arbusti.

L’intervento prevede la demolizione del muro perimetrale e la posa in opera sul cordolo di fondazione di una ringhiera in ferro e cancello di accesso all’area. Il prefabbricato destinato a bagni pubblici, mai entrati effettivamente in funzione, sarà spostato e le opere annesse demolite. La vegetazione spontanea infestante il luogo sarà pulita e sfoltita, dopodiché all’interno dell’area sarà realizzato un camminamento superficiale in stabilizzato per permettere l’accesso e la manutenzione della stessa ed evitare così la ricrescita della vegetazione.

Infine, il progetto prevede un’illuminazione scenografica della muratura di confine della piazza da realizzarsi con corpi illuminanti ad incasso nella sede stradale e collocati a ridosso della stessa muratura. I lavori, affidati alla ditta Ferraro Costruzioni, si limitano alla solo pulizia dei luoghi senza opere di scavo e permetteranno una prima riqualificazione dell’area e la veduta dei reperti che vi sono depositati.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.