Riapre il Teatro De Simone, Mastella: “Cambieremo il nome”

Proseguono le inaugurazioni relative ai progetti Pics e questa mattina dopo un lungo restauro sono tornate a riaprirsi le porte del Teatro De Simone. I lavori, costati 800mila euro, hanno riguardato il loggiato, con tale zona diventata un’elegante area caffetteria, la facciata del foyer, l’impianto di illuminazione e l’incantevole giardino. “A questo teatro, avendoci studiato da ragazzo, sono molto affezionato e riaprirlo dopo un lungo restauro mi rende particolarmente felice” ha commentato il sindaco Clemente Mastella.

Il primo cittadino, presente insieme a diversi assessori e al prefetto Carlo Torlontano, ha poi aggiunto: “I beneventani e non sono da oggi in poi potranno godere di un altro spazio culturale e grazie alla Fondazione Città Spettacolo faremo qui diverse attività e spettacoli. La città da tempo la stiamo rivoluzionando e questo Teatro è un altro bene della città che andrà conservato con cura. Molto bello è anche lo spazio esterno e ringrazio tutti i miei collaboratori per l’ottimo lavoro svolto. Penso però che gli cambieremo il nome, perché De Simone è il palazzo e il teatro si chiamerà De La Salle”.

Grande soddisfazione per la riapertura di stamattina è emersa anche dalle parole del vice sindaco e delegato ai Pics, Francesco De Pierro: “Siamo l’amministrazione che sta riaprendo tutti i teatri della città e questo teatro è un altro grandissimo gioiello del nostro patrimonio culturale. L’abbiamo totalmente riqualificato in tutta la sua bellezza e ci impegneremo affinché possa ospitare attività politiche/culturali, sociali e formative. Con la riapertura di questo teatro torna a splendere nuovamente anche il giardino di questa struttura e anche il grande spazio esterno è stato interessato da un profondo restyling”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.