Rincari, Palazzo Mosti vara l’austerity: a Natale niente mega albero

Convocata dal sindaco Clemente Mastella, si è tenuta questa mattina a Palazzo Mosti una riunione per approntare un piano di efficientamento energetico del patrimonio pubblico comunale. Al termine della riunione, a cui hanno partecipato assessori, dirigenti e il professor Maurizio Sasso, docente di Fisica tecnica industriale presso l’Università degli Studi del Sannio, il sindaco Mastella ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“L’incontro è stato molto proficuo perché ci ha consentito di mettere a punto un piano di austerity dell’illuminazione pubblica che andrà in funzione all’inizio di novembre e comunque terrà conto della necessità di garantire la sicurezza dei cittadini. Ad esempio, dalla domenica al giovedì i monumenti resteranno illuminati sino alle ore 22, mentre il venerdì e sabato fino a mezzanotte. Verranno riviste anche le modalità di illuminazione durante il periodo natalizio e non verrà riproposto l’allestimento del mega albero di piazza Castello.

Per quanto riguarda l’Ente provvederemo a ridurre anche il consumo del gas, abbassando di un grado e riducendo di un’ora al giorno il riscaldamento, oltre che a spostare e accorpare alcuni uffici. Il venerdì i dipendenti comunali lavoreranno in smart working, ad eccezione di quelli che sono ovviamente impegnati in servizi indispensabili ai cittadini. Vieteremo anche l’uso di stufe elettriche per riscaldare gli ambienti.

Chiederemo una collaborazione alle scuole, chiamate anch’esse ad abbassare di un grado e ridurre di un’ora al giorno il riscaldamento e puntando a sfruttare al massimo le ore di luce. Colgo, infine, l’occasione per invitare i cittadini al rispetto del decreto che definisce i nuovi limiti temporali di esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale e la riduzione di un grado dei valori massimi delle temperature degli ambienti riscaldati”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.