“L’acqua è pulita: i cittadini del rione Libertà possono berla”: è l’annuncio via social del sindaco Clemente Mastella rivolto ai residenti in zona San Modesto.

“Quanta ignobile speculazione politica nei giorni precedenti le elezioni” scrive il primo cittadino. “I parametri dei prelievi sono nella norma prevista per legge. Ho dato mandato di querelare – ha aggiunto – quanti in quei giorni andando fuori le righe politiche hanno detto cose sconclusionate e ignobili come se io avessi avvelenato i pozzi. Mai ho fatto politica così. La ritenevo e la ritengo immorale”.

Dopo il post su Facebook anche l’ufficialità dell’ordinanza da Palazzo Mosti che sancisce l’annullamento del precedente dispositivo che vietava l’uso potabile dell’acqua ai fini degli esami da effettuare sulla stessa. Nella nota dell’ASL, si legge all’interno del nuovo provvedimento, c’è scritto che “i parametri dei prelievi effettuati, come comunicato dall’Arpac di Benevento, sui siti in oggetto rientrano nella norma prevista per legge”.