Coppa del mondo paralimpica, è subito oro per Rossana Pasquino nella sciabola

È iniziata come meglio non poteva l’avventura nella capitale polacca per Rossana Pasquino. La schermitrice che si allena con l’Accademia Olimpica Beneventana di Scherma “Maestro Antonio Furno” ha conquistato subito la medaglia d’oro nella sciabola alla prova di Coppa del mondo di Varsavia 2023.

Con i consigli e l’appoggio del coordinatore della nazionale paralimpica Dino Meglio e dei suoi compagni di nazionale, l’azzurra è stata protagonista di gare combattute, ma alla fine dominate e vinte. In semifinale, infatti, la professoressa campana ha affrontato la tailandese Saysunee Jana, che tra le tre discipline ha conquistato due ori, un argento e tre bronzi in cinque apparizioni ai giochi paralimpici. Al termine di un incontro molto avvincente, la sciabolatrice sannita ha portato a casa il pass per la finale vincendo per 15-11.

Nella sfida per l’oro contro Irma Khetsuriani, la Pasquino ha disputato una splendida gara conquistando il gradino più alto del podio vincendo per 15-8. Un netto successo che ha consentito alla schermitrice sannita di prendersi la rivincita sull’atleta georgiana che l’aveva battuta in finale nella prova di Coppa del Mondo di Pisa dello scorso anno.

La medaglia d’oro di Rossana Pasquino è l’ennesima soddisfazione non solo per tutto l’entourage azzurro, ma anche per l’Accademia Olimpica ed in particolare per il suo Maestro Dino Meglio e per la campionessa Francesca Boscarelli che hanno da sempre creduto nel talento dell’atleta beneventana. Domani giornata di pausa per la Pasquino che così potrà recuperare le giuste energie per affrontare al meglio la gara di spada in programma sabato 8 luglio.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.