samp benevento

Nella sua prima e storica gara in serie A il Benevento è sconfitto dalla Sampdoria per 2-1. A sbloccare il risultato al 15′ sono stati i sanniti, a segno con un gol capolavoro di Ciciretti. Sul finire della prima frazione, al 38′, i padroni di casa con Quaglierella sono pervenuti al pareggio. Il bomber partenopeo si è ripetuto al 54′, mettendo a segno il gol che ha deciso la contesa.

PRIMO TEMPO – Nel Benevento, rispetto all’undici ipotizzato nelle probabili formazioni, spazio all’ex Costa e Del Pinto, preferiti rispettivamente a Camporese e Viola. Partono bene gli stregoni che al 15′, dagli sviluppi di una ripartenza, sbloccano il risultato. Cataldi serve Ciciretti che beffa Puggioni con un perfetto tiro a giro dalla destra. Così come lo scorso anno, anche in massima serie è dell’esterno romano il primo gol in campionato, con gli stregoni che dopo pochi minuti vanno vicinissimi al raddoppio con Coda, ma Puggioni questa volta non si lascia sorprendere e nega la gioia del raddoppio ai sanniti. Scampato il 2-0, la Samp prova a rendersi pericolosa e al 25′ lo fa con Quagliarella, la cui conclusione termina sul fondo. Il pareggio dei blucerchiati si materializza al 38′ e ad andare a segno è proprio l’esperto attaccante nativo di Castellamare di Stabia, che sottomisura spinge in rete la respinta di Belec sul tiro di Praet.

SECONDO TEMPO – Al 52′ Coda ci prova dal limite, con la conclusione dell’ex bomber della Salernitana bloccata da Puggioni. Due minuti più tardi, dopo aver rimediato il rosso diretto nella gara di Tim Cup contro il Perugia, altra grossa ingenuità di Cataldi che perde la sfera al limite dell’area, la quale termina sui piedi di Ramirez che serve Quagliarella che beffa Belec e realizza la rete del 2-1. Lo svantaggio non demoralizza gli stregoni e al 59′ il colpo di testa di Puscas, dagli sviluppi di un angolo, termina di poco sopra la traversa. Al 65′ è ancora Puscas a rendersi pericoloso, con la sua conclusione che viene deviata in angolo. Inizia la girandola dei cambi e al 92′ stregoni vicinissimi al pareggio con Coda, il cui tentativo è allontanato in corner da Puggioni. Dopo cinque minuti di recupero termina la gara e sabato pomeriggio al “Vigorito” sarà di scena il Bologna, bloccato al Dall’Ara dal Torino sull’1-1.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Regini, Silvestre, Pavlovic; Barreto, Torreira, Praet (39’st Djuricic); Ramirez (23’st Linetty); Quagliarella, Caprari (18’st Bonazzoli). A disposizione: Tozzo, Alvarez, Ferrari, Verre, Bereszynski, Capezzi, Murru, Kowacki. All.: Giampaolo

Benevento (4-4-2): Belec; Venuti, Lucioni, Costa, Letizia (27’st Di Chiara); D’Alessandro, Del Pinto (38’st Viola), Cataldi, Ciciretti; Puscas (37’st Cissè), Coda. A disposizione: Piscitelli, Brignoli, Djimsiti, Camporese, Gyamfi, Gravillon, Donnarumma, Brignola. All.: Baroni

Arbitro: Pasqua di Tivoli

Assistenti: Di Fiore di Aosta e Prenna di Molfetta

Marcatori: 15′ Ciciretti (B), 38′, 54′ Quagliarella (S)

Ammoniti: Barreto (S), Del Pinto (B), Cataldi (B)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here