Sampdoria, Ranieri: “Non sono contento, il Benevento avrebbe potuto chiuderla”

Dopo Pippo Inzaghi, è toccato a Claudio Ranieri commentare la gara del “Vigorito” e con la sua Sampdoria capace di rispondere con Keita al vantaggio di Caprari. Ecco le sue dichiarazioni: “Per come si era messa sono soddisfatto del pareggio. Nel primo tempo abbiamo giocato meglio del Benevento, senza però essere determinati. Nel secondo tempo, invece, ci siamo spenti e il Benevento poteva chiudere la partita. Siamo stati fortunati ed è stato molto bravo Audero. Poi abbiamo ricominciato a giocare e siamo riusciti a pareggiarla. Quando non si riesce a vincere va bene anche un punto, ma non va bene per come è stato conquistato”.

Errori – “In diversi momenti della gara non ho visto la mia squadra attaccare gli avversari e giocare con determinazione. Questo non mi è piaciuto ed essendo una persona piena d’orgoglio voglio che la mia squadra giochi sempre per cercare di vincere ogni partita”.

Quagliarella – “Non è la prima volta che parte dalla panchina, è una persona troppo importante per noi e quando subentra dà sempre il suo grande contributo”.

Forcing offensivo – “A me piace che la mia squadra lotti sempre, nella passata stagione siamo stati spesso con l’acqua alla gola e oggi non sono contento di questa partita. Fortunatamente ci siamo svegliati al momento giusto per pareggiarla”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.