San Giorgio del Sannio, Amnesty e studenti vicini alle donne iraniane

Come sta accadendo in tante piazze italiane in questi giorni, anche gli studenti del Liceo Scientifico e del Liceo Classico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Virgilio” di Benevento hanno voluto accogliere il grido d’aiuto delle tante donne iraniane vittime di un sistema maschilista violento e oppressivo. Le studentesse e gli studenti degli istituti sopra menzionati, accogliendo l’esortazione del Gruppo Amnesty International Italia n°312 Benevento, Responsabile Avv. Luigi Marino, hanno dato vita ad un momento di profonda riflessione su quanto sia complicato, oggi, essere donne in Iran, soprattutto in considerazione di quanto accaduto a Mahsa Amini. Il 13 settembre 2022, infatti, la donna curda iraniana Mahsa Amini è stata arrestata a Teheran dalla cosiddetta polizia “morale” iraniana, che regolarmente sottopone donne e ragazze ad arresti e detenzioni arbitrarie, torture e altri maltrattamenti per non aver rispettato l’obbligo discriminatorio di indossare il velo.

Secondo testimoni oculari, Mahsa Amini è stata picchiata violentemente mentre veniva trasferita con la forza nel centro di detenzione di Vozara a Teheran. In poche ore, è stata trasferita all’ospedale di Kasra dopo essere entrata in coma. È morta tre giorni dopo. Le autorità iraniane hanno annunciato indagini negando contemporaneamente qualsiasi illecito, ma questo non è bastato a fermare le numerose mobilitazioni della società civile dilagate su tutto il territorio nazionale. Con un grande striscione e tanti cartelli, gli alunni e le alunne dei Licei coinvolti, hanno inteso manifestare la solidarietà e la vicinanza alle donne iraniane che, con estremo coraggio, combattono i pregiudizi e le imposizioni, per conquistare l’emancipazione e il rispetto dei diritti fondamentali.

Nella villa comunale Serenitas di San Giorgio del Sannio, accanto alla panchina gialla, simbolo della lotta per il rispetto dei diritti umani, si è levata unanime la condanna di ogni norma discriminatoria, nella consapevolezza che “Nessuno è libero se qualcuno è oppresso”. L’evento ha visto la fattiva ed entusiastica partecipazione del Sindaco, Ing. Angelo Ciampi e dell’Avv. Angelina Serino, Assessora all’Istruzione del Comune di S. Giorgio del Sannio, nonché dei rappresentanti del Forum dei Giovani, Amnesty International, a gran voce, chiede l’abolizione della legge che obbliga le donne a indossare il velo, la fine della repressione e dell’impunità.

Comunicato Stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.