L’uso incontrollato di botti da parte di gruppi di ragazzini è oggetto della nuova interrogazione consiliare a firma Francesca Maio, consigliere comunale del M5S a San Giorgio del Sannio.

Particolarmente significativo, e preoccupante, quanto accaduto nella notte di Halloween al parco urbano, quando un gruppo di ragazzini – così come raccontato da diversi genitori – ha lanciato botti sull’arredo (giostrine, canestro) e perfino sulle persone. Un ragazzino – riporta la consigliera comunale d’opposizione – stava sullo scivolo ed ha ricevuto un botto che gli è scoppiato vicino all’orecchio. Giustamente allarmata, la madre ha chiamato i carabinieri, considerato pure che c’era un gruppo di ragazzine spaventate perché vittime del lancio dei botti.

La pattuglia dei carabinieri è arrivata da Benevento dopo circa 10 minuti. I ragazzi alla vista dei militari sono scappati per poi ritornare ‘all’attacco’ all’allontanarsi degli stessi” – racconta ancora Francesca Maio. L’episodio, però, non è rimasto isolato. “I botti sono continuati anche il giorno dopo agevolati dal fatto che sul viale vi è scarsa illuminazione”. E ancora, un’altra segnalazione riguarda la sera del 3 novembre, quando intorno alle 21 un ragazzo di circa 17 anni è caduto ed è stato trasportato in ambulanza. “Diverse madri, poi, riferiscono che sempre nel parco urbano vi sono ragazzi che farebbero sistematico uso di sostanze stupefacenti”. Insomma, una situazione che merita la giusta attenzione da parte delle istituzioni e delle forze dell’ordine. Da qui gli interrogativi della consigliera del Movimento Cinque Stelle che all’amministrazione chiede “quali azioni intende mettere in atto per scongiurare altre situazioni come la notte di Halloween, considerato l’avvicinarsi delle festività natalizie il cui uso di botti è accentuato?”.

Inoltre, l’esponente pentastellata vuole sapere quali misure intende adottare l’amministrazione per prevenire episodi di spaccio ed uso di sostanze stupefacenti sulle strade poco illuminate di San Giorgio del Sannio e renderle sicure per i ragazzini?”.

Comunicato stampa