davPer l’attuale giunta Pepe restano irrisolte due problematiche che non stanno trovando risoluzione né nei tempi né nelle modalità annunciate tempo fa. “Sul problema acqua si è detto e scritto tanto”, ci ricorda il consigliere del Comitato H2O Emilio Frusciante, “ma soprattutto da gennaio ad oggi, non abbiamo registrato nessun miglioramento della situazione. Unico momento di positività è stato l’incontro del 18 Agosto tra l’Alto Calore e Acquedotto Pugliese tenuto a Caserta; nel quale si stabilisce che per la durata di 60 giorni dalla Puglia, ci sarà un aumento di disponibilità di portata. Bene. Ma solo per 60 giorni. Poi si vedrà.” L’attenzione, che il Comitato ha avuto e continuerà ad avere, è massima nei confronti sia delle aziende incaricate del servizio sia verso le istituzioni sindaci e giunte in primis, ci garantisce Frusciante. La stagione invernale è alle porte ed una continua assenza di erogazione porterebbe a nuovi e forti disagi per tutti. Altro grattacapo per la Giunta è la Villa Comunale (in foto) e la sua oramai, famigerata inaugurazione. Sulla struttura infatti, già da alcuni mesi insistono lavori di rifinitura e completamento che consentirebbero finalmente l’inaugurazione del nuovo sito. Ad oggi, ci si limita a mantenere decoroso lo spazio antistante ripulendo l’area d’ingresso dalle erbacce evitando cosi che tutto venga assalito dalla vegetazione. Sulla Villa però, il pragmatismo della buona politica, cosi definita dal Sindaco Pepe in un recente comunicato, non sta trovando proprio né comoda né facile realizzazione stando ai fatti. Si spera in tempi ragionevoli. Informazioni sui tempi? Sull’avanzamento lavori? Sul disagio del cantiere creato agli abitanti del quartiere? Sull’entità delle risorse a disposizione? Si attende. E si spera, si spera nel pragmatismo pepiano.

Ermanno Simeone