San Lorenzello, sabato 2 marzo a Palazzo Massone incontro sulla nomofobia

San Lorenzello, sabato 2 marzo a Palazzo Massone incontro sulla nomofobia

La nomofobia è la dipendenza dai dispositivi digitali, dalla tecnologia in generale e dallo smartphone in particolare

SHARE

Sabato 2 marzo 2019 alle ore 18.00 presso Palazzo Massone di San Lorenzello, si terrà un incontro dal tema ‘Nomofobia: la nuova patologia. Impatto su giovani, rischi e rimedi’.  La Nomofobia è la dipendenza dai dispositivi digitali, dalla tecnologia in generale e dallo smartphone in particolare. Quel timore ossessivo di non essere raggiungibili al cellulare colpisce per lo più giovani tra i 18 e i 25 anni, con bassa autostima e problemi relazionali.
Da risorsa a problema,dunque. Per gli esperti la dipendenza dallo smartphone è una vera e propria malattia. Spesso si criminalizza il mezzo, ma è opportuno ricordare come la causa risieda  nell’uso smodato e incontrollato.

Il convegno organizzato dal settore giovani dell’Ente Culturale ”Vigliotti”intende rappresentare un’utile occasione di confronto, di riflessione e di studio su tematiche di sempre maggiore attualità con professionisti in grado di fornire un punto di vista competente, innovativo e di qualità.

Intervengono: Alfonso Guarino, presidente Ente Culturale Nicola Vigliotti , Luisa Ruggieri, Responsabile settore giovani ente Vigliotti, Daniela Orsino, componente settore giovani, Maria Di Carlo, psicologa, Luigi Amodio, medico pediatra, Tommaso Masotta, responsabile Croce Rossa  di S. Lorenzello e Giovanna Caraccio, dirigente IIS Carafa- Giustiniani. Modera: Federica Fraenza, componente settore giovani ente Vigliotti.

Comunicato stampa