Il Fagiolo della Regina di San Lupo: qualità, paesaggio, opportunità”, è la manifestazione in programma sabato 28 e domenica 29 settembre nel paese del Titerno, in provincia di Benevento, che si prepara a celebrare un sapore autoctono di questa terra.

Unico nel suo genere per i suoi caratteri fisiologici, il fagiolo viene seminato tra il mese di giugno e gli inizi del mese di agosto, attecchendo unicamente in questo territorio collinare sannita, grazie alle particolari caratteristiche climatiche e del suolo.

Il raro fagiolo sarà proposto in varie pietanze. Ad allietare il visitatore, non mancheranno, inoltre, arte musica e spettacolo.

L’evento, con la direzione artistica di Emilio Spiniello, è organizzato dal Comune, dalla Pro Loco e dal Forum dei Giovani di San Lupo ed è co-finanziato dal POC Campania 2014 -2020.

Programma dell’evento:

Sabato 28 settembre 2019
Ore 17.00  Biblioteca “Gioacchino De Angelis”

Convegno
Saluti:
Franco Mucci, sindaco di San Lupo
Interventi:
Ettore Varricchio, docente UniSannio
Carlo Coduti,  funzionario regionale
Ferdinando Gandolfi, Responsabile PAT Assessorato Agricoltura Regione Campania
Conclusioni: Mino Mortaruolo, vicepresidente Commissione Agricoltura della Regione Campania
Modera: Pellegrino Tomasiello, giornalista

Ore 19.00 Largo Zampillo
Apertura percorso del gusto: I fagioli della Regina di San Lupo e i piatti della tradizione

Ore 21.00
Concerto “I Trementisti”

Domenica 29 settembre 2019
Ore 17:00 Biblioteca “Gioacchino De Angelis”
Presentazione libro “Faber: dietro i testi di Fabrizio De Andrè” di Mario Martino

Ore 19.00 Largo Zampillo
Apertura percorso del gusto: I fagioli della Regina di San Lupo e i piatti della tradizione

Ore 21.00
Spettacolo Musica Folk con il gruppo “Ri Ualanegli” di Pontelandolfo.

Comunicato stampa