In seguito all’emergenza Covid-2019 la festa patronale civile in onore di San Leucio e la “sagra dello struppolo” sono state annullate. Il consigliere di opposizione Alfonso Abitabile ha proposto delle misure in favore degli esercenti attività di ristorazione e somministrazione al fine di rendere più viva la stagione estiva nel nostro paese, restituire ai cittadini normalità e promuovere l’economia locale.

Interviene lo stesso consigliere: “Il Sindaco Romano e i suoi più stretti adepti confermano la loro dote migliore: viaggiare a rimorchio di tutti e di tutto, speculando sulle idee e sulle iniziative altrui, persino delle mie, minoranza tanto odiata”. Precisa Abitabile: “In data 20 giugno avevo inviato a mezzo pec la richiesta di convocazione urgente e straordinaria del Consiglio Comunale per poter discutere delle iniziative a favore degli esercenti attività di ristorazione e somministrazione e rendere più viva l’estate ai sansalvatoresi. La mozione per discutere e votare era già pronta da diversi giorni. Attendevo la convocazione del consiglio per poter discutere la mia iniziativa e provvederne alla votazione. Essa è stata respinta, come comunicatomi dal Presidente Votto. Avevo provveduto anche a consultare gli stessi esercenti, per recepire direttive e consigli”.

Conclude il giovane consigliere: “Da malvagi non-amministratori hanno rigettato le mie istanze e le fanno passare come proprie. Sono persino andati dai commercianti ad illustrare le loro illuminanti proposte. Le persone sanno, e se per pietà non dicono nulla, ora come sempre viaggiate a rimorchio. Copiate tutto: idee, iniziative… oltre al PUC. Sostenete la realtà locale: ci sono ancora le indennità mai toccate”.

Comunicato stampa