Sanità campana al verde, Realtà Popolare chiede un intervento del presidente De Luca

Quello che sta succedendo in Campania ha del paradossale. Da circa 1 mese, sono finite le convenzioni e dunque ogni esame clinico è a totale carico del paziente. Striscia la notizia se ne è occupata in quel di Salerno ma la situazione è pressoché identica in tutte le altre province, Benevento compresa. Sembra che la causa sia da attribuirsi ad un sottostimato fabbisogno e che la Regione non sia stata in grado di farsi valere presso il Ministero della Salute per una diversa distribuzione dei finanziamenti.

Tutto ciò rappresenta una sconfitta delle istituzioni e mette a serio rischio la salute di chi ha bisogno di esami particolari soprattutto per malati di cancro. E siccome la salute è un diritto fondamentale costituzionalmente garantito, questo è inaccettabile! Realtà Popolare non ci sta e chiediamo apertamente De Luca: “Se ci sei, batti un colpo! Tra questi c’è gente che non può permettersi gli esami clinici più economici e per questo rinuncia a curarsi. E c’è gente che rischia di morire perché deve aspettare il 1° gennaio.. Caro governatore, non pensare solo alla imminente campagna elettorale ma a come risolvere il problema”.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.