La Capitale europea del Vino 2019 incontra la Città della Musica, in occasione del concerto dell’Orchestra Filarmonica della Scala al Ravello Festival. Un binomio vincente, dunque, rafforzato dalla partnership tra la Fondazione Ravello ed il Consorzio Sannio Tutela Vini.

Il coordinatore di Sannio Falanghina 2019, Floriano Panza, ha consegnato al direttore d’orchestra Lorenzo Viotti il manifesto celebrativo firmato dall’artista Mimmo Paladino ed una bottiglia di Falanghina davvero speciale: la prima di 5000 bottiglie da collezione, prodotte da tutte le Cantine del Sannio, con il manifesto stampato sull’etichetta. Proprio Lorenzo Viotti ha debuttato sul podio scaligero lo scorso ottobre e nel 2017 è stato designato come migliore direttore emergente all’International Opera Awards.

Il palcoscenico internazionale del Ravello Festival ed il talentuoso direttore Viotti – spiega Panza, sindaco di Guardia Sanframondi – hanno benedetto la nostra nuova etichetta in serie limitata. Questa iniziativa, ancora una volta, è la conferma di quanti risultati possiamo raggiungere quando procediamo uniti con l’obiettivo di promuovere il prodotto ed il territorio. Una bottiglia di Falanghina contiene il sacrificio, la storia e la passione del popolo beneventano e, da oggi, esprime anche la creatività dell’artista sannita Mimmo Paladino”. 

A Ravello, Floriano Panza si è confrontato con Mauro Felicori – nella doppia veste di Commissario della Fondazione Ravello e di Ambasciatore della Falanghina nel mondo – e con il sindaco del Comune di Ravello, Salvatore Di Martino, in vista di iniziative congiunte con l’Associazione nazionale “Città del Vino”.

Comunicato stampa