Il consorzio Sanniotech ospita il meeting scientifico sulle maculopatie

Il prossimo 2 febbraio, la città di Benevento sarà sede di un importante evento scientifico presso il Consorzio Sanniotech. L’iniziativa, intitolata “Ricerca, innovazione ed ‘esplorazione’ nelle maculopatie” sarà guidata dal Prof. Pasquale Vito dell’Università degli studi del Sannio.

Il Prof. Pasquale Vito, professore ordinario di Genetica e direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie presso l’Università del Sannio, sarà il responsabile scientifico dell’evento, che si aprirà con i saluti delle Autorità locali, con l’onorevole Clemente Mastella, sindaco di Benevento, che inaugurerà la giornata. Inoltre, è prevista la partecipazione di Giovanni Pietro Ianniello, presidente dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Benevento, che arricchirà ulteriormente la portata dell’incontro con la sua presenza e contributi, a sottolineare l’importanza e il supporto della comunità medica locale a questa iniziativa.

Il programma sarà ricco di relazioni di altissimo livello, con il Prof. Ciro Costagliola, Direttore del Dipartimento di Medicina e di Scienze della Salute “Vincenzo Tiberio”, che offrirà uno sguardo al futuro riguardo alla degenerazione maculare legata all’età. Tra gli interventi di spicco, il Prof. Rodolfo Mastropasqua presenterà dati clinici sulla biodisponibilità vitreale di principi attivi per os, mentre il Prof. Giovanni Scapagnini svelerà nuovi sviluppi nella maculoprotezione per os attraverso un innovativo attivo multi-target. La Dr.ssa Serena Voccola e il Dr. Gaetano Cardinale affronteranno l’ importanza dell’ analisi ultratecnologica per la determinazione di sostanze nel vitreo e nella retina, esplorando le possibili applicazioni cliniche.

La chiusura dell’evento sarà affidata al Dr. Lucio Zeppa, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Oculistica e Trapianti di Cornea dell’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale San Giuseppe Moscati di Avellino, il quale discuterà gli sviluppi della chirurgia mini-invasiva della retina. L’evento è realizzato in collaborazione con Fb Vision s.p.a., un importante partner nel settore. Le maculopatie possono portare a disturbi visivi significativi, la gestione precoce e l’attenzione regolare da parte di un oftalmologo sono essenziali per limitare l’impatto sulla vista. Le condizioni trattate rappresentano la principale causa di ipovisione e cecità nei Paesi industrializzati dopo i 65 anni.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.