Avranno luogo lunedì 2 dicembre, a partire dalle ore 16.00, presso l’Aula Consiliare di palazzo San Francesco, residenza municipale, due incontri divulgativi durante i quali saranno illustrate le opportunità del Distretto Rurale, Gal Taburno Consorzio, in qualità di soggetto capofila del comitato promotore e del Distretto Agroalimentare di Qualità, avente come soggetto capofila del comitato promotore il G.A.L. Titerno.

I due incontri di animazione territoriale, realizzati d’intesa con l’amministrazione comunale della città di Sant’Agata de’ Goti che ha patrocinato l’iniziativa, hanno lo scopo di recepire indirizzi, suggerimenti e idee strategiche per avviare un percorso condiviso con gli stakeholders, sia pubblici che privati, tale da condurre al riconoscimento, da parte della Regione Campania, dei distretti agroalimentari di qualità (D.A.Q.) e distretti rurali (D.I.R.) del territorio sannita.

I distretti, a cui questa Amministrazione ha formalmente aderito, ha dichiarato Marco Razzano, vicesindaco con delega alle Attività Produttive e membro del Cda di Recevin (Rete Europea delle Città del Vino), nascono al fine di promuovere lo sviluppo territoriale, la coesione e l’inclusione sociale, favorire integrazione di attività caratterizzate da prossimità territoriale, garantire sicurezza alimentare e salvaguardare il territorio e il paesaggio rurale attraverso attività agricole e alimentari. Ovviamente, nell’anno del riconoscimento del territorio Sannio Falanghina “Citta Europea del Vino” queste iniziative acquisiscono un valore aggiunto con la vitivinicoltura in una posizione centrale, a fare da traino a tutte le filiere di qualità di questa terra ricca di prodotti d’eccellenza e di altrettante aziende agricole, oramai note anche oltre i confini nazionali”.

Il riconoscimento e la conseguente operatività dei Distretti – ha dichiarato il sindaco avv. Giovannina Piccoli che aprirà gli incontri del prossimo 2 dicembre per portare il saluto dell’Amministrazione al ricco parterre di ospiti e relatori – potrà consentire lo sviluppo socio-economico del territorio, il miglioramento della fruibilità delle risorse rurali ed in particolare di quelle agricole, artigianali, commerciali, imprenditoriali, turistiche, storiche ed ambientali della nostra provincia. L’aggregazione di attori istituzionali ed economici non potrà che produrre positive ricadute sul territorio. Ringraziamo i vertici amministrativi del Gal Taburno Consorzio e del Gal Titerno e per loro tramite tutti i soci e i consorziati per aver scelto Sant’Agata de’Goti come location per questi importantissimi appuntamenti informativi”.

Comunicato stampa