Sant’Agata de’ Goti, l’amministrazione in prima linea contro il randagismo

Riceviamo e pubblichiamo la nota inviataci dall’amministrazione comunale di Sant’Agata de’ Goti riguardo il fenomeno dei cani randagi. “In riferimento al fenomeno del randagismo, giova precisare che l’ASL è il soggetto individuato dalla normativa regionale quale competente in materia di prevenzione del fenomeno del randagismo e di cattura dei cani randagi mentre ai Comuni spetta il compito di munirsi dei canili nei quali ricoverare i cani catturati, ciò che il Comune ha fatto mediante un canile convenzionato. Ciò premesso, con tre successive note, rispettivamente del 17, 19 e 27 agosto u.s., il Comando di Polizia Municipale ha segnalato la presenza di cani randagi sul territorio all’ASL cui questo Ente ha richiesto, in data 22 agosto, anche un intervento di disinfestazione e derattizzazione sul territorio comunale che sarà eseguito il 13 o 15 settembre prossimi. Tanto al fine di informare i cittadini degli atti di competenza nonché delle misure poste in essere per prevenire il fenomeno del randagismo”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.